Teoria dell’universo a blocchi: perché Einstein pensava che fossimo già morti

Col passare del tempo e le cose nella vita sembrano diventare progressivamente più strane, la teoria secondo cui viviamo tutti in una simulazione sembra sempre più realistica.

Ora, un altro video di TikTok si sta spingendo un po’ oltre, sostenendo che forse non è tutta una simulazione. Invece, siamo già morti, secondo lo stesso Albert Einstein.

Siamo già morti?

Per quanto cospiratoria possa sembrare questa domanda, la teoria della relatività speciale di Einstein spiega la sua convinzione che possiamo essere vivi e morti allo stesso tempo. La teoria presenta il tempo come relativo all’osservatore con tutto il tempo e lo spazio esistenti allo stesso tempo.

Secondo il video, Einstein credeva che, nonostante noi percepiamo il tempo come lineare, il tempo in realtà accade in una volta.

“La distinzione tra passato, presente e futuro è solo un’illusione, per quanto persistente”, ha scritto in una lettera alla famiglia del suo migliore amico dopo la sua morte.

RELAZIONATO: Come funziona la tendenza “Reality Shifting” di TikTok e perché le persone saltano quantistiche linee temporali parallele

Questa teoria del tempo è ora conosciuta come la teoria dell’universo a blocchi.

Secondo la teoria, l’universo a blocchi quadridimensionali contiene tutto ciò che è mai accaduto e che accadrà mai contemporaneamente.

.

Leave a Comment