Alla ricerca di una maggiore sostenibilità nella produzione, Rossignol crea il suo primo sci riciclabile

Molti marchi usano le parole “sostenibile” e “riciclato”. I marchi dell’industria dello sci non fanno eccezione. Tuttavia, Rossignol sta sostenendo un’affermazione piuttosto audace.

Oggi Rossignol va alla grande con il lancio del suo primo sci riciclabile. Si No riciclato (come alcuni sci che contengono materiale riciclato) ma riciclabile. Abbiamo chiacchierato con il marchio per approfondire cosa significa effettivamente.

Rossignol ha reso questo sci riciclabile in due modi: uno, utilizzando meno materie prime, e due, assicurandosi che i componenti riciclabili dello sci siano riciclabili al 100%.

Primo Rossi riciclabile: incontra lo sci Rossignol Essential

costruzione del nucleo in legno da sci essenziali di rossignol

“Il Rossignol essenziale è stato sviluppato utilizzando la minor quantità possibile di materie prime, garantendo che oltre il 75% degli sci sia riciclabile al 100% ”, ha spiegato Rossignol nel suo annuncio.

“Migliorare la gestione del fine vita di un prodotto significa un design migliore fin dall’inizio”, ha affermato David Bouvier, Senior Marketing Director di Rossignol. “Questo ci ha ispirato a progettare uno sci realizzato con il minor numero possibile di materiali, che possono essere tutti riciclati e riutilizzati”.

Ecco la ripartizione delle parti riciclabili dello sci:

  • 35% alluminio: riciclabile
  • 35% legno: riciclabile
  • 7% acciaio: riciclabile

La costruzione si traduce in solo il 6% di rifiuti che non possono essere riutilizzati, macinati o riciclati. Rossignol produce gli sci in Francia e collabora anche con Riciclaggio MTB in Francia per riciclare gli sci.

profilo dello sci essenziale

Il Rossignol Essential Ski sarà disponibile in tre lunghezze (155cm, 161cm e 166cm) con una sciancratura di 123-68-104, in quantità limitate nell’inverno 2022-23. Il prezzo in questo momento è sconosciuto.

Riciclabilità nella produzione di sci

Vincent Wauters, CEO di Rossignol, tiene in mano uno sci con anima in legno riciclabile al 75% su un banco di lavoro
Vincent Wauters, CEO di Rossignol; (Foto / Rossignol)

Vale la pena notare che ci sono molti altri sci e snowboard semi-riciclabili sul mercato. Lanciato nel 2021, Salomon produce a S / Max ESkin Sci nordico con anime con il 45% di contenuto riciclato. Gli sci di Volkl, gli sci Movement e le tavole di Arbor Collective utilizzano tutti lamine realizzate con il 60% di acciaio riciclato. E Snowboard Nitro (che sono a zero emissioni di carbonio) hanno basi realizzate con oltre l’85% di materie prime riciclate e anime in legno certificate FSC al 100%.

Nel lontano 2009, Burton ha cambiato il gioco con una tavola sostenibile – l’Econico – che aveva bordi in acciaio riciclato al 90%, pareti laterali riciclate al 100% e una base riciclata al 50%. (Tutte le tavole di Burton ora utilizzano una resina riciclata a base biologica.)

Piace a più giocatori Sci di canapa Grown Skis (che utilizzano una fibra di canapa industriale al 100% e un composito di legno) e WNDR Alpine Skis (che utilizzano alghe al posto del petrolio) stanno costruendo sci con materiali rinnovabili, un altro modo per rendere più sostenibili gli articoli da sci/snowboard, ridurre gli sprechi e ridurre l’impronta di carbonio nel processo.

sciatore che sorregge il ricetrasmettitore pieps dsp pro con altri due sciatori in background
“Controllo di sicurezza” su PIEPS e Avi Beacon Black Diamond – Di nuovo
Il 16 aprile, Black Diamond e PIEPS hanno chiesto ai proprietari di più ricetrasmettitori da valanga di eseguire controlli di sicurezza. Ecco cosa devi sapere. Leggi di più…

Riciclare questi sci: restituirli e Rossignol fa il resto

Marche come Salomon, Tecnicae Burton hanno già stabilito programmi per riciclare attrezzature come sci e scarponi. Puoi anche verificare con la tua struttura di riciclaggio locale per vedere se accettano scarponi da sci – alcuni lo fanno!

Quindi, in che modo Rossignol ricicla effettivamente questi sci? Rossignol ha un nuovo processo di riciclaggio che prevede lo smistamento e la separazione dei componenti, quindi il riciclaggio. I consumatori che sono pronti a riciclare questi sci alla fine della loro vita dovranno restituire gli sci a un negozio certificato o a un partner di riciclaggio, secondo Rossignol.

Sappiamo che questo sci non è completamente riciclabile al 100%, ma è dannatamente vicino. Ci sono già molti sci là fuori che hanno componenti che vengono riciclati e diversi marchi di snowboard che lavorano anche per rendere riciclabili le loro tavole, ma non è la maggioranza.

Se Rossignol riesce a portare a termine l’intero processo (simile al gol di Salomon con il Scarpa Index.01 riciclabile al 100%.), staremo a guardare.

il primo snowboarder professionista nero fa da mentore alla prossima generazione
Il primo snowboarder professionista nero Russel Winfield vuole che tu ti unisca a lui sulle piste
“My Ikon: My Ride” segue il leggendario snowboarder Russell Winfield e il giovane rider LJ Henriquez in una missione condivisa per diversificare e far crescere la comunità dello snowboard. Leggi di più…
Il trambusto di Blizzard
Recensione Blizzard Hustle: uno sci da backcountry reattivo, leggero e aggressivo
Se il leggero Zero G di Blizzard e il suo strappo Rustler avessero un collegamento in una città sciistica che ha portato a una prole, quel figlio dell’amore sarebbe Hustle. Leggi di più…

Leave a Comment