Cedi al “Massive Talent” di Nicolas Cage, un’abile impresa con il potere di rendere chiunque un fan

In “The Unbearable Weight of Massive Talent”, il leggendario attore Nicolas Cage (Nicolas Cage) spera di interpretare “il ruolo di una vita”. Ma nonostante quello che pensa sia un buon incontro – per un estraneo, Cage sembra un po’ disperato – il regista (David Gordon Green) “va in una direzione diversa”. Questa delusione spinge Cage a colpire la bottiglia come il personaggio dell’attore premio Oscar, Ben Sanderson, in “Leaving Las Vegas”. In effetti, Cage è così scoraggiato che chiama il suo agente, Richard Fink (Neil Patrick Harris), e gli dice che smetterà di recitare. Inoltre, ha bisogno di riparare la sua relazione con Addy (Lily Mo Sheen), sua figlia adolescente che è sempre arrivata seconda (o forse terza) alla sua autoindulgenza e alla sua carriera.

Cosa deve fare un attore con istinti sciamanici nouveau?

Ma prima di andare in pensione, Cage deve andare a Maiorca e incontrare Javi (Pedro Pascal) – un grande fan dell’attore – che gli sta pagando un bel milione di dollari per un’apparizione personale. Cage, che ha un debito di $ 600.000, ha bisogno dei soldi, quindi è d’accordo, anche se con riluttanza. Quello che non sa è che gli agenti della CIA Vivian (Tiffany Haddish, sottoutilizzata) e Martin (Ike Barinholtz) sospettano che Javi abbia rapito la figlia adolescente del candidato alla presidenza spagnola (che, per inciso, è anche un fan di Cage) e la stia nascondendo la sua tana. A Cage viene quindi chiesto di spiare Javi, localizzare la figlia del candidato e possibilmente uccidere il suo ospite.

Cosa deve fare un attore con istinti sciamanici nouveau?

“The Unbearable Weight of Massive Talent” è più mite che selvaggio, con questa premessa ridicola e questa è una buona cosa; non si prende troppo sul serio, anche se Cage lo fa. Il film si diletta nel inserire quanti più riferimenti possibili ai film di Cage. C’è il “Cosa ne dici se tagliamo le chiacchiere, un buco?” battuta da “The Rock”, gli oggetti di scena delle pistole dorate di “Face / Off” e il potere curativo del cinema è esemplificato dal film di Cage del 1994, “Guarding Tess”. Ci sono anche spunti visivi e/o sonori di “Moonstruck”, il sottovalutato “Il mandolino del capitano Corelli”, “Il tesoro nazionale”, “Mandy”, “Con Air” e “The Croods”, tra molti altri film. (Gli spettatori che non hanno familiarità con l’opera dell’attore non avranno problemi a tenere il passo.)

RELAZIONATO: Il thriller di vendetta di Nicolas Cage “Pig” parla più della perdita che del portare a casa la pancetta

“Nic Cage si bacia bene.”

Inoltre, nei momenti più strani del film, Nic riceve la visita di Nicky (Nicolas Kim Coppola), una versione alternativa di se stesso del periodo “Wild at Heart” di Cage che riecheggia i gemelli interpretati da Cage nella sua performance nominata all’Oscar in “Adaptation”. La parte più strana del film vede Cage che si bacia, ma, ancora una volta, come dichiara audacemente Nic Cage, “Nic Cage si bacia bene”.

Nicolas Cage e Pedro Pascal ne “Il peso insopportabile del talento massiccio” (Katalin Vermes / Lionsgate)

La parte migliore del film sono le scene con Cage e Javi, in cui lo spagnolo riesce a vivere la fantasia di ogni amante del cinema di fare un pigiama party con l’attore che ammira di più. Pedro Pascal interpreta Javi come un adolescente innamorato, motivo per cui la loro discussione sui film preferiti di Javi, o un episodio in cui Javi e Cage hanno un’avventura mentre inciampano sull’LSD, sono molto divertenti. I ragazzi possono persino avere una scena di “inseguimento” – spunto di un riferimento a “Via in 60 secondi” – che è uno spasso, e c’è un pezzo fantastico in cui si ammirano e si scambiano le scarpe a vicenda.

Javi ha una sceneggiatura in cui spera che Cage reciti, tuttavia, poiché Cage ha bisogno di trovare l’adolescente rapito, si ferma suggerendo a lui e Javi di scrivere un film insieme. Sarà un dramma per adulti basato sui personaggi, fino a quando Vivian non incoraggia Cage a suggerire un rapimento per capire la mentalità di Javi, e la loro sceneggiatura cambia marcia e genere e diventa un film d’azione. (Qualcosa per tutti!) Naturalmente, anche l’autoreferenziale “The Unbearable Weight of Massive Talent” cambia marcia.

Ma il film diventa più sciocco mentre si ripiega su se stesso, e quando la longanime ex moglie di Cage, Olivia (Sharon Horgan, meravigliosamente buffa), e la figlia arrivano a Maiorca, Addy viene rapita e la sicurezza di Cage è compromessa.


Vuoi un riepilogo quotidiano di tutte le notizie e i commenti che Salon ha da offrire? Iscriviti alla nostra newsletter mattutina, Crash Course.


La trama della CIA è l’elemento più debole del film perché la relazione tra Cage e Javi è così forte. Se ci fosse stata qualche ambiguità sulla criminalità di Javi, il film avrebbe potuto aumentare la tensione. Almeno, l’azione, quando il cazzo diventa reale, è piuttosto eccitante.

Ci sono scene in cui ulula o si lamenta selvaggiamente.

L’arte imita la vita che imita l’arte che imita la vita espediente qui è certamente intelligente, e Cage ha alcune reali opportunità per brillare. Probabilmente è meglio fare una commedia fisica come quando si dosa accidentalmente durante una missione della CIA e deve entrare in una stanza attraverso una finestra da un cornicione esterno per ottenere l’antidoto. E c’è una scena divertente che coinvolge Cage e Javi che inciampano e cercano di scalare un muro quando pensano di essere inseguiti.

Ma per i superfan che sperano che Cage mangi uno scarafaggio vivo (come ha fatto in “Il bacio del vampiro”) o abbia un momento maniacale (come ha fatto in molti dei suoi film), “The Unbearable Weight of Massive Talent” non chiede a Cage di diventare troppo pazzo. Sì, ci sono scene in cui ulula o si lamenta selvaggiamente a partire dalla sua prima apparizione nel film, ma questa versione di Nic Cage – sebbene non così introspettiva come la sua recente interpretazione in “Pig” – è sicuramente più sommessa. Questo è certamente il merito del film poiché Cage è in realtà abbastanza simpatico qui; il successo della sua performance è che fa venire voglia agli spettatori di uscire con lui (come fa Javi), anche se questo tipo di personaggio da star del cinema egocentrico è proprio ciò che irrita sua figlia.

“The Unbearable Weight of Massive Talent” potrebbe non essere un punto di svolta per Cage – il tempo lo dirà – ma prende in giro la celebrità di Cage in un modo intelligente e autoironico. Sicuramente piacerà sia ai fan che ai non fan.

“The Unbearable Weight of Massive Talent” uscirà nelle sale venerdì 22 aprile. Guarda un trailer di seguito, tramite YouTube.

Altre storie da leggere:

Leave a Comment