F&G Recycling acquista la spazzatura dell’isola di Bondi

SPRINGFIELD, Messa. (WWLP) – Una vendita fallimentare con la nuova proprietà di Bondi’s Island Trash non avrà alcun impatto sui residenti di Springfield, secondo una dichiarazione di venerdì del sindaco Sarno.

Il 14 aprile si è tenuto il trasferimento di proprietà di “Bondi’s Island Trash to Energy Incenerator from Community EcoPower” a F&G Recycling, una divisione di USA Hauling and Recycling. Il sindaco Domenic Sarno e il direttore del Dipartimento dei lavori pubblici (DPW) Christopher Cignoli indicano che ci sarà nessun impatto finanziario o servizio di spazzatura ininterrotto per i residenti dal cambio di proprietà di Bondi’s Island Trash a Energy Incenerator.

L’edificio dell’inceneritore sarà chiuso come parte della vendita e la struttura fungerà da stazione di trasferimento dei rifiuti solidi per Springfield, altri comuni e società private in tutto il Massachusetts occidentale. È stato firmato un accordo provvisorio tra la città di Springfield e F&G Recycling per accettare i rifiuti solidi della città, che sono circa 47.000 tonnellate all’anno.

47.000 tonnellate di rifiuti solidi all’anno

Città di Springfield

F&G Recycling ha dichiarato che la struttura disporrà di dispositivi all’avanguardia per il controllo degli odori e che il trasferimento di rifiuti solidi verrà rimosso quotidianamente dal sito.

Il sindaco Sarno afferma: “Prima di tutto, voglio rassicurare i nostri residenti che non ci sarà alcun impatto finanziario e nessuna interruzione dei servizi di spazzatura per i nostri residenti da questo cambio di proprietà privata del sito di Bondi’s Island Trash. La mia amministrazione ha raggiunto un accordo provvisorio per lo smaltimento dei nostri rifiuti solidi e la raccolta quotidiana dei bidoni della spazzatura residenziale non cambierà. Inoltre, siamo stati rassicurati sul fatto che durante questo periodo di transizione non ci saranno problemi di odore poiché F&G collabora con lo Stato, DEP e il Comune per riutilizzare il sito. Voglio ringraziare il giudice del procuratore della città John Payne e il direttore della DPW Chris Cignoli per i loro sforzi dedicati nel monitorare questa situazione e lavorare per garantire che il miglior interesse della città di Springfield e dei nostri residenti sia stato preso in considerazione durante questo trasferimento di proprietà. ”

Il direttore di DPW Cignoli ha dichiarato: “Siamo coinvolti negli aspetti legali della dichiarazione di fallimento da oltre un anno e ci stiamo coordinando con il nostro nuovo fornitore su un accordo che continuerà a fornire servizi di spazzatura ininterrotti ai nostri residenti, senza alcun impatto finanziario alla città di Springfield. I nostri residenti non vedranno assolutamente alcun cambiamento nei servizi. Abbiamo anche ricevuto le necessarie assicurazioni da F&G che non ci saranno problemi di odore a causa di tutta la movimentazione dei materiali che si verifica all’interno della struttura. ”

Il contratto della città di Springfield per il riciclaggio e i rifiuti di cantiere non subirà alcun impatto poiché quelli serviti sono con fornitori separati.

Leave a Comment