Il CEO di Tech si candida al Senato per una questione: vietare la tecnologia FSD di Tesla

  • Dan O’Dowd è in corsa per il Senato su una piattaforma basata esclusivamente sul mettere fuori strada le auto Tesla FSD.
  • Il dirigente ha lanciato una campagna pubblicitaria che mostra i video della trasformazione di Tesla in traffico in arrivo.
  • Elon Musk ha affermato che l’FSD sarà più sicuro della guida umana entro la fine dell’anno.

Il dirigente tecnico della California Dan O’Dowd si candida per il Senato degli Stati Uniti su una questione e una sola questione: mettere fuori legge i veicoli a guida autonoma di Tesla.

O’Dowd ha lanciato questa settimana una campagna pubblicitaria multimilionaria che ha preso di mira il software Full Self-Driving (FSD) di Tesla, che il miliardario autodefinito ha definito “assolutamente terribile”. L’annuncio, una raccolta di video che ritraggono il software che va in tilt, sarà distribuito in quattro principali mercati dei media in 36 stati, ha detto una fonte a Politico.

“[Autonomous driving software] è probabilmente il software più importante là fuori, “O’Dowd ha detto a Insider.” Miliardi di vite dipenderanno da questo software per non rovinare ogni giorno. Dovrebbe essere il miglior software mai scritto, ma non lo è.”

Tesla non ha risposto a una richiesta di commento di Insider, ma il CEO di Tesla Elon Musk ha affermato che FSD sarà più sicuro della guida umana entro la fine dell’anno.

O’Dowd è il CEO di Green Hills Software, una società che costruisce sistemi operativi e strumenti di programmazione per sistemi embedded. Mentre il dirigente ha detto a Insider che la sua azienda non produce software per la guida autonoma e non ha alcun interesse finanziario nell’FSD di Tesla, Green Hills ha sviluppato tecnologia per i sistemi di guida, incluso il software di assistenza alla guida per la BMW iX.

“Voglio portare la questione alla gente”

Secondo O’Dowd, la sua candidatura al Senato è un tentativo di ritenere Musk responsabile e abolire completamente l’uso dell’FSD di Tesla. La tecnologia è controversa tra i critici, che affermano che il suo nome è ingannevole e che la funzione è pericolosa per passeggeri e pedoni.

Insider ha precedentemente riportato su YouTube i video dei conducenti di Tesla che mostrano il software che consente alle auto di trasformarsi nel traffico in arrivo e lottare per accogliere i pedoni e la costruzione di strade.

O’Dowd ha detto di essere stato ispirato ad agire dopo aver visto questi video. A gennaio, ha pubblicato una pubblicità a tutta pagina sul New York Times in cui annunciava il lancio di The Dawn Project, una campagna per vietare il software non sicuro dai sistemi di sicurezza.

Nell’annuncio, ha accusato Musk di utilizzare i driver FSD come “manichini per i crash test”.

O’Dowd ha detto a Insider che le persone hanno una fiducia intrinseca nel governo per impedire che prodotti non sicuri arrivino sul mercato, ma vengono delusi perché “Tesla pattina secondo i regolamenti”.

“Voglio portare il problema alla gente”, ha detto O’Dowd a Insider. “Voglio che i politici vedano che c’è un problema qui che ottiene voti”.

O’Dowd ha detto che The Dawn Project ha analizzato le riprese video di FSD in azione e ha scoperto che il software agisce circa ogni otto minuti.

Il CEO di Tesla Elon Musk esce dalla nuova Tesla Model X durante un evento per il lancio del nuovo SUV crossover dell'azienda il 29 settembre 2015 a Fremont, in California.

Il CEO di Tesla Elon Musk esce dalla nuova Tesla Model X durante un evento per il lancio del nuovo SUV crossover dell’azienda il 29 settembre 2015 a Fremont, in California.

Justin Sullivan / Getty Images


La controversia dietro i veicoli FSD

Sebbene FSD affermi di essere completamente autonomo, in realtà funziona come un componente aggiuntivo opzionale che consente alle Tesla di cambiare corsia, entrare e uscire dalle autostrade, riconoscere i segnali di stop e i semafori e parcheggiare.

Il prodotto, che è in modalità beta, può essere acquistato come componente aggiuntivo da $ 12.000 o abbonamento mensile da $ 199 e richiede un driver con licenza per monitorarlo in ogni momento. Il software ha circa 100.000 abbonati che Tesla può utilizzare per testare il software in tempo reale e consentire all’IA del sistema di imparare da conducenti esperti.

Da quando FSD è stato lanciato nel 2014, l’azienda è stata in grado di evitare di segnalare dati come disimpegni e incidenti al Dipartimento dei veicoli a motore. Questo perché il sistema è classificato come un sistema di assistenza alla guida di livello due, a differenza dei concorrenti autonomi come Waymo di Alphabet che sono soggetti a standard di segnalazione diversi poiché i conducenti non sono tenuti a monitorare i veicoli.

Secondo O’Dowd, non c’è stata una supervisione sufficiente sulla regolamentazione dell’FSD e sulla prevenzione di potenziali incidenti, come si vede nei video di YouTube.

“La parte peggiore è che le persone che pubblicano quei video sono fan”, ha detto O’Dowd a Insider. “Ci sono tutti questi video del software che fa questi errori critici, fa cose terribili, e queste persone semplicemente lo trascurano perché amano Tesla”.

L’offerta dell’amministratore delegato al Senato potrebbe dare una svolta alla corsa alla carica di Alex Padilla, il senatore junior nominato della California. Sebbene non sia chiaro se O’Dowd stia usando la sua candidatura semplicemente per attirare l’attenzione sulla questione – poiché essere al ballottaggio consente un grado più elevato di protezione del primo emendamento per le sue dichiarazioni su Tesla – ha detto a Politico che si sarebbe ritirato se l’FSD fosse stato ritirato la strada per un lungo periodo.

Leave a Comment