John Russell, l’ultimo membro sopravvissuto della squadra della Mawson Station dell’Antartide nel 1954, muore all’età di 101 anni

L’ultimo membro vivente della squadra di 10 uomini che costruì la Mawson Station in Australia nel 1954 è morto a Brisbane, all’età di 101 anni.

Una leggenda della storia dell’esplorazione antartica dell’Australia, John Russell ha navigato nelle gelide acque meridionali sulla MV Kista Dan per costruire le prime strutture permanenti che sono diventate la stazione Mawson 68 anni fa.

Situata a circa 5.200 km a sud-ovest di Perth, la stazione di Mawson è la struttura operativa più lunga a sud del Circolo Antartico.

Da giovane installatore e ingegnere diesel inglese affascinato dai banchi di ghiaccio e dal clima invernale dell’estremo sud, il signor Russell è venuto in Australia sperando di unirsi al crescente coinvolgimento del paese in Antartide.

John Russell come nella foto durante il suo lungo periodo in Antartide nel 1954.(In dotazione: John Russell)

Guerra e Pace

La seconda guerra mondiale, tuttavia, mise in attesa i sogni del signor Russell.

Si arruolò per combattere per la sua patria adottiva, l’Australia, ma fu poi dimesso dopo settimane di grave malattia ad Alice Springs.

Completamente ripreso e con la sua divisione originale già all’estero, il signor Russell si iscrisse per dare il cambio all’equipaggio della porta truppe britannica Aquitana, trascorrendo settimane a lavorare nella sala macchine della nave.

Dopo la fine della sua carriera marittima, il signor Russell tornò in Australia e si unì al gruppo di costruzioni civili inviato per ricostruire una Darwin in frantumi dopo il bombardamento del 1942.

Era conosciuta come la Darwin Overland Mobile Force.

Ma quando l’Australia si riprese lentamente dalla guerra e rivolse la sua attenzione ancora una volta a sud, il suo sogno antartico rimase molto vivo.

Sir Douglas Mawson era stato il campione dell’impegno australiano a investire in Antartide e, nel 1947, fu lanciata l’Australian National Antarctic Research Expedition (ANARE)

L’opportunità del signor Russell è arrivata quando è stato nominato ingegnere per ANARE e un telegramma lo ha convocato a Melbourne.

Una foto in bianco e nero di dieci uomini in piedi in spessi abiti invernali davanti a un edificio, due degli uomini che trasportano cani di piccola taglia.
La squadra di 10 uomini che fondò la Mawson Station in Australia nel 1954.(In dotazione: Divisione antartica australiana)

Imbarcarsi in avventure ghiacciate

Il signor Russell si recò a Macquarie Island nell’inverno del 1949, a Heard Island nel 1952, e poi iniziò a lavorare al progetto per costruire la stazione di Mawson nel 1953.

Il suo ruolo era impegnativo: modificare attrezzature e macchinari in modo che il team potesse lavorare nelle condizioni di gelo dell’Antartide.

Lavorando a Melbourne, il team ha acquistato e sviluppato edifici prefabbricati che potrebbero essere rapidamente assemblati in loco per formare quella che sarebbe diventata la stazione di Mawson.

Un uomo anziano tiene in mano una sua foto di 60 anni prima, seduto su un trattore in Antartide.
Il signor Russell nel 2021 mostra alla ABC un’immagine di se stesso in cima a un trattore in Antartide.(ABC Radio Brisbane: Lucy Stone)

La squadra salpò sulla MV Kista Dan nel 1953 e nel febbraio 1954 arrivò a Horseshoe Bay.

“L’unico posto che siamo riusciti a trovare che sembrava possibile dalle fotografie aeree per questa particolare base, [was] con un ingresso abbastanza stretto [Horseshoe Bay]’Il signor Russell ha detto alla ABC l’anno scorso.

“Intorno alla baia c’erano piccole rocce a muso nudo che sporgevano e una grande roccia sporgeva dal ghiaccio.

“È lì che abbiamo costruito la base ed è ancora lì oggi.”

Ha detto che il team ha dovuto lavorare velocemente, con la nave che è rimasta ferma per 10 giorni, dopodiché avevano costruito la cucina, la zona giorno e due capanne del negozio.

Entro la fine del 1954, dopo mesi di lavoro, i 10 uomini avevano costruito un alloggio, una capanna di lavoro, una rimessa per le macchine, capanne di magazzino e una falegnameria.

Biscoe Hut, l’originale soggiorno e zona notte di 8 piedi quadrati costruiti dalla squadra del signor Russell, è ancora in piedi oggi.

Dopo l’Antartide

Dopo la conclusione della spedizione alla stazione di Mawson, il signor Russell tornò in Antartide nel 1958 con gli americani alla stazione di McMurdo, il suo ultimo viaggio a sud prima di stabilirsi in una vita matrimoniale con sua moglie Joan e la figlia Sue.

Durante la sua lunga e variegata carriera, ha lavorato per BP, ha gestito una piantagione di banane e ha vissuto a Singapore prima di stabilirsi a Brisbane.

Il signor Russell è sopravvissuto a tutti i suoi coetanei della spedizione della Mawson Station del 1954 e in seguito ha collaborato a un libro sulle sue esperienze.

Un gruppo di edifici colorati nella neve con un cartello in primo piano che dice "è casa, è Mawson'.
Mawson Station ora – è la stazione operativa più lunga a sud del Circolo Antartico.(In dotazione: Chris Wilson / Programma antartico australiano)

A gennaio, poco prima di trasferirsi in assistenza di sollievo dalla sua casa di Deception Bay per molti anni, il signor Russell ha donato al club ANARE la sua collezione di diari, documenti, foto e disegni tecnici, che risalgono al 1948.

Sua figlia, Sue, ha detto che il signor Russell è morto pacificamente lunedì notte, due mesi prima del suo 102esimo compleanno.

Per sua volontà, il suo corpo è stato donato alla scienza, dopo aver vissuto una “vita piena e straordinaria”.

Il signor Russell lascia anche il marito di sua figlia, sei nipoti e pronipoti.

.

Leave a Comment