“The Duke” mostra la verità surreale dietro la famigerata rapina d’arte

Spoiler per “The Duke” in vista.

È la più grande rapina di cui tu abbia mai sentito parlare.

Correva l’anno 1961. Il Regno Unito era orgoglioso del fatto che uno dei suoi tesori nazionali – un inestimabile ritratto del duca di Wellington del famoso artista spagnolo Francisco de Goya – sarebbe rimasto al sicuro in Inghilterra dopo che i fondi del governo erano stati raccolti per scongiurare un compratore americano interessato.

Il dipinto è stato esposto con orgoglio alla National Gallery di Londra affinché tutti potessero vederlo. Ma, appena 19 giorni dopo essere stato installato nel museo, è stato strappato nelle prime ore del mattino.

John Bunton, un ladruncolo ventenne di Newcastle, un giorno stava visitando la sala espositiva presumibilmente altamente protetta quando ha notato che la finestra nel bagno degli uomini si apriva quel tanto che bastava per poter entrare e uscire di nascosto.

Ha lasciato un fiammifero sulla finestra e del nastro adesivo sulla serratura per verificare se la sicurezza se ne sarebbe accorta. Quando tornò il giorno successivo, nulla era stato disturbato, quindi escogitò un piano.

Jim Broadbent e Helen Mirren rubano la scena in “The Duke”, una storia vera su uno dei furti d’arte più famosi e improbabili del mondo.
. Per gentile concessione di Sony Pictures Clas

Ha ottenuto una mappa della galleria e ha appreso da una guardia che il sistema di sicurezza era stato disattivato intorno alle 4 del mattino, quando è entrata la squadra di pulizia del museo.

John si è poi recato in un lotto recintato fuori dalla finestra del bagno e ha aspettato fino all’ora del mattino presto quando gli allarmi sarebbero stati disattivati. Inizialmente non aveva un piano su come salire alla finestra, ma ha rubato una scala da un vicino cantiere.

La rapina

Dopo essere entrato nel museo, John ha afferrato il dipinto dal cavalletto su cui era esposto inosservato e si è intrufolato fuori dalla finestra e giù per la scala. Ha quindi dovuto scalare un’alta recinzione di filo spinato mentre si aggrappava con cura al dipinto per raggiungere la sua macchina per la fuga.

Allontanandosi freneticamente, è andato nella direzione sbagliata lungo una strada ed è stato fermato. Un poliziotto ha rimproverato Bunton per la sua cattiva guida, ma non ha notato il suo prezioso carico.

“Gli ha appena fatto cenno di andare nella giusta direzione”, ha detto Christopher Bunton, figlio di John e produttore esecutivo del film. “Tutto è andato a posto, come se Dio stesse aiutando”.

Il ritratto del Duca di Wellington di Francisco Jose de Goya è stato oggetto di indagine dopo essere stato nascosto da Kempton Bunton.
Il ritratto del duca di Wellington di Francisco de Goya è stato oggetto di un’indagine per rapina dopo essere stato rubato da John Bunton e nascosto da suo padre, Kempton Bunton.
Getty Images

Quello fu solo l’inizio dell’epica rapina, durata anni e piena di colpi di scena. Gli eventi sono alla base dell’attesissimo nuovo film “The Duke”, interpretato da Jim Broadbent e Helen Mirren e che uscirà nei cinema ad aprile.

È “diverso da qualsiasi film di rapina che tu abbia mai visto”, ha detto Christopher a The Post.

Poco dopo essere scappato, John si rese conto che non aveva idea di cosa fare con il dipinto.

“Quindi la prima cosa che ha fatto è stata chiamare suo padre Kempton [who] ha immediatamente insistito per prendersi la colpa per questo “, ha detto Nicky Bentham, il produttore del film.

Kempton Bunton era noto per le eccentricità a Newcastle prima del furto.
Kempton Bunton era conosciuto come un eccentrico residente a Newcastle prima del furto.
Getty Images

Kempton aveva un cuore d’oro e una causa prediletta. Aveva trascorso la maggior parte della sua vita in povertà e aveva visto suo padre, un disabile veterano della prima guerra mondiale, perdere i contatti con la società. Di conseguenza, pensava che gli anziani e le persone in difficoltà avrebbero dovuto ricevere la TV gratuitamente.

“Credeva che la televisione fosse la cura per la solitudine”, ha detto Christopher di suo nonno, che è stato incarcerato tre volte per essersi rifiutato di pagare i canoni per la televisione nella sua dimora nel nord dell’Inghilterra.

Kempton ha nascosto il prezioso dipinto nell’ultimo posto in cui le autorità avrebbero pensato di cercarlo: un armadio con una falsa porta nella sua umile casa di Newcastle. Nemmeno sua moglie sapeva che fosse lì.

Il vero Kempton Bunton (interpretato da Jim Broadbent) ha nascosto il ritratto di Goya nella sua casa lontano da sua moglie, Dorothy Bunton (interpretata da Helen Mirren).
Kempton Bunton (interpretato da Jim Broadbent) ha nascosto il ritratto del Duca di Wellington di Francisco de Goya nella sua casa lontano da sua moglie, Dorothy Bunton (interpretata da Helen Mirren).
. Per gentile concessione di Sony Pictures Clas

Nessun sospetto

“Il governo, Scotland Yard e il [National Gallery] erano così scioccati dal fatto che fosse successo sotto il loro naso e ne erano davvero imbarazzati “, ha detto Bentham. “Erano assolutamente convinti che doveva essere la mafia o qualche grande banda criminale che avrebbe potuto farlo perché era stato così audace”.

Accadde così che il ritratto fosse stato rubato dalla National Gallery esattamente 50 anni dopo la scomparsa della Gioconda dal Louvre. Le autorità pensavano che forse i due furti fossero collegati, opera di rapitori professionisti.

“L’ultima persona che pensavano fosse qualcuno come mio nonno”, ha detto Christopher.

La National Gallery di Londra è rimasta sbalordita dopo che il suo prezioso lavoro è stato buttato fuori dalla finestra del bagno durante la notte nel 1961.
La National Gallery di Londra è rimasta sbalordita dopo che un prezioso dipinto di Francisco de Goya è stato buttato fuori dalla finestra del bagno durante la notte nel 1961.
Getty Images

Kempton ha cercato di utilizzare il dipinto per promuovere la sua causa. Impiegando anonimamente il quotidiano Daily Mirror come “intermediario”, ha inviato loro un’etichetta di spedizione dal ritratto come prova che era in possesso del tesoro nazionale e ha cercato di convincere le autorità britanniche a raccogliere denaro per la sua idea TV gratuita.

Ma non ha funzionato. Nel 1965, dopo quattro anni, Kempton cedette il dipinto lasciandolo in un deposito bagagli custodito presso la stazione ferroviaria di Birmingham. Cinque settimane dopo, si è consegnato a Scotland Yard, prendendosi la colpa per suo figlio.

In seguito

Il processo di Kempton Bunton è stato uno dei più spensierati nella storia inglese, secondo suo nipote Christopher Bunton.
Il processo di Kempton Bunton è stato uno dei più spensierati nella storia inglese, secondo suo nipote Christopher Bunton.
. Per gentile concessione di Sony Pictures Clas

Kempton è stato difeso da un famoso avvocato di nome Jeremy Hutchinson (interpretato da Matthew Goode), che ha trovato una scappatoia. A quel punto, la legge stabiliva che non era un crimine rubare un dipinto se c’era l’intenzione di restituirlo, che era il piano di Kempton da sempre. È stato dichiarato non colpevole di tutte le accuse, fatta eccezione per il furto della cornice del dipinto, che era stata gettata nel fiume Tamigi la notte della rapina.

“Quando [Hutchinson] è stato intervistato anni dopo, ha detto che era il caso giudiziario più spensierato e gioviale in cui fosse mai stato coinvolto. In effetti, lo prese come un caso pro bono anche se all’epoca era uno degli avvocati più famosi in Gran Bretagna “, ha detto Christopher del processo, che ha visto gli spettatori radunarsi in aula.

“L’unica ragione [Hutchinson] ha pensato che fosse perché pensava che sarebbe stata una risata e una distrazione dai suoi problemi personali che stava attraversando in quel momento. Ha detto che l’intera aula del tribunale era regolarmente piena di punti dai racconti di Kempton “, ha continuato Christopher.

Anni dopo, John ha confessato di aver rubato il dipinto quando è stato ammanettato per un furto d’auto. Ma gli inglesi hanno rifiutato di perseguire, volendo evitare di far rivivere lo spettacolo pubblico.

A titolo di vantaggio, l’obiettivo generale di Kempton è stato realizzato nel 2000, decenni dopo la sua morte nel 1976. Quell’anno, furono approvate leggi per premiare gli anziani sopra i 75 anni con la TV gratuita.

Come è uscito il segreto

Il furto del dipinto di Goya è stato preso in giro nel film di James Bond del 1962 "Dott.  No."
Il furto del dipinto di Goya è stato preso in giro nel film di James Bond del 1962 “Dr. No. “

Sebbene la rapina sia stata citata nel classico di James Bond del 1962 “Dr. No “, con il ritratto che appare nel sontuoso nascondiglio del cattivo titolare, i dettagli sulla presa di Goya sono rimasti avvolti nel mistero per anni.

La rapina è stata un peccato per la famiglia e non era mai stata discussa durante la sua crescita – meno una volta John ubriaco ha lasciato che la storia scivolasse fuori dal figlio di allora di 4 anni, Christopher.

Usando le sue conoscenze privilegiate, il più giovane Bunton ha sfogliato migliaia di pagine di documenti, ha messo tutto insieme e lo ha presentato come un film.

“È stato un momento davvero fortuito quando si è messo in contatto con me e ho subito capito che poteva essere un film brillante”, ha detto il produttore Bentham, che ha firmato rapidamente. I due uomini sapevano che volevano che Jim Broadbent interpretasse Kempton.

La TV gratuita per gli anziani è stata finalmente introdotta in Inghilterra nel 2000, qualcosa che Kempton Bunton (interpretato da Jim Broadbent) ha fortemente sostenuto.
La TV gratuita per gli anziani è stata finalmente introdotta in Inghilterra nel 2000, qualcosa che Kempton Bunton (interpretato da Jim Broadbent) ha fortemente sostenuto durante la sua vita.
. Per gentile concessione di Sony Pictures Clas

“Ha quella meravigliosa combinazione di calore, una tenerezza genuina e anche un umorismo molto naturale e luccichio nei suoi occhi. Dovevamo solo averlo”, ha detto Bentham.

Mirren ha adorato la storia e ha anche firmato rapidamente.

“Era davvero la sceneggiatura che lei amava”, ha detto Bentham. “[And] l’opportunità di lavorare con Roger è sempre stata un pareggio. Penso che abbia anche apprezzato che le fosse stato inviato qualcosa che non era necessariamente adatto a lei.

Christopher, che ha visto il Goya in più occasioni e dice che “si sente come in famiglia”, pensa che suo nonno amerebbe come sono andate le cose.

“Se ora stesse guardando in basso, sarebbe molto felice dello sviluppo del film”.

"Il duca" racconta l'improbabile vittoria di un uomo della classe operaia, Kempton Bunton, che nascose per anni uno dei dipinti più famosi del mondo nella sua casa di Newcastle.
“The Duke” racconta l’improbabile vittoria di un uomo della classe operaia, Kempton Bunton, che nascose per anni uno dei dipinti più famosi del mondo nella sua casa di Newcastle.
. Per gentile concessione di Sony Pictures Clas

.

Leave a Comment