Barbie si dirige nello spazio con la partnership con la Stazione Spaziale Internazionale

|

Fai attenzione a Buzz Lightyear; ci sono due nuovi eroi spaziali là fuori, come rivela la Mattel Linea Barbie Space Discovery. Con la partnership con il National Lab della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), due Barbie sono uscite letteralmente da questo mondo. Queste bambole sono state inviate in missione per aiutare a ricordare alle ragazze che tutto è possibile e per incoraggiare i lavori nello spazio possono essere realizzati. Mattel ha anche rilasciato un paio di nuovi prodotti per l’evento, a cominciare da uno speciale Puoi essere qualsiasi cosa: Mission DreamStar – Andiamo nello SPAZIO! un episodio su YouTube (visto sotto).

Per rendere le cose ancora migliori, Mattel ha svelato la sua nuova esclusiva linea Barbie Space Discovery. In uscita in esclusiva su Target, incluse due nuove Barbie astronauta, proprio come quelle inviate nello spazio! I collezionisti potranno anche ottenere il playset Space Teacher, il playset Space Room, i playset Space Discovery e altro ancora. Tutti loro possono essere trovati nei negozi Target in questo momento così come online proprio qui. Barbie continua a ispirare, con le ragazze che hanno la capacità di raggiungere le stelle se vogliono, e Mattel è qui per aiutare a spingere questa curiosità. Gli appassionati di spazio possono dare un’occhiata al comunicato stampa ufficiale qui sotto, insieme al nuovo episodio di Mission Dreamstar e ad alcuni dei nuovi personaggi di Barbie Space Discovery.

“La linea di esplorazione spaziale Barbie sarà disponibile presso le località Target a livello nazionale e presenterà sull’esclusiva pagina Barbie su Target.cominsieme con il Puoi essere qualsiasi cosa: Mission DreamStar – Andiamo nello SPAZIO! puntata e maggiori informazioni sulle iniziative e le attività del marchio Barbie per le bambine. La linea Barbie Space Discovery, disponibile esclusivamente su Target, include una bambola Barbie astronauta, un playset Space Teacher, un playset Space Room e altro ancora.

Mattel ha annunciato che Barbie sta intraprendendo la sua prima missione nello spazio nei 63 anni di storia della bambola. In collaborazione con la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) National Lab on Missione DreamStar, Mattel ha inviato due Barbie nello spazio per incoraggiare le ragazze a considerare una carriera nel settore aerospaziale, ingegneristico e STEM. Lo scopo di Barbie è sempre stato quello di ricordare alle ragazze che possono essere qualsiasi cosa e mostrando loro quasi 40 diverse carriere in STEM – tra cui astrofisico, scienziato spaziale e ingegnere di robotica – il marchio continua ad aiutare a chiudere il “Divario da sogno“* e livella il campo di gioco per le ragazze.

“Barbie ha introdotto una bambola astronauta nel 1965 prima ancora che gli umani mettessero piede sulla luna”, Lisa McKnight, vicepresidente esecutivo e responsabile globale di Barbie e bambole, Mattel. “Ora, quasi 60 anni dopo e con oltre 200 carriere, le bambole Barbie sono arrivate nello spazio. È importante incoraggiare le ragazze a raggiungere le stelle – letteralmente – e perseguire carriere nel settore aerospaziale e STEM. Con l’aiuto dell’International Team di Space Station National Lab, stiamo ricordando alle ragazze che nemmeno la gravità può trattenerle”.

Dopo il lancio in orbita, due Barbie hanno ricevuto un tour fuori dal mondo della ISS che includeva la Cupola, il modulo di osservazione della ISS, Veggie Garden e Minus Eighty-Degree Laboratory Freezer (Melfi), insieme a un’introduzione a i robot volanti della ISS, gli Astrobees. Dopo che le bambole Barbie torneranno dallo spazio quest’estate, le due bambole saranno donate al National Air and Space Museum dello Smithsonian e saranno esposte entro la fine dell’anno allo Steven F. Udvar-Hazy Center del museo a Chantilly, in Virginia, per coinvolgere ulteriormente le giovani donne sull’eccitazione dello spazio.

Inserito in: Collezionismo, Mattel | Tagged: Barbie, Stazione Spaziale Internazionale, Mattel

Ti è piaciuto questo? Si prega di condividere sui social media!

Leave a Comment