Dennis Mammana: Preparati a essere abbagliato da un filo di perle planetario | All’aperto


Clicca per vedere ingrandito

All’alba, guarda verso il cielo sud-orientale e vedrai il brillante pianeta Venere, con il luminoso Giove in basso a sinistra. In alto a destra si trovano due pianeti ugualmente luminosi: il pianeta rosso Marte e il pianeta dagli anelli Saturno. (Illustrazione di Creators.com)

Un bellissimo filo di perle planetarie brilla all’alba in questo momento, ma uno dei panorami più belli del cielo mattutino è completamente invisibile.

Beh, più o meno.

Gli astronomi che sanno qualcosa di astronomia possono trovarlo ogni notte e ogni mattina ma, sfortunatamente, la maggior parte non si renderà conto del suo vero significato. Mi riferisco, ovviamente, al piano geometrico del nostro sistema solare.

Sappiamo che il nostro sistema solare include i pianeti, il sole, la luna, le comete, gli asteroidi e tonnellate di altre cose come polvere, pezzi di ghiaccio e roccia. Quasi tutto orbita attorno al sole su un piano geometrico, il risultato della nascita del nostro sistema planetario da un disco in rapida rotazione miliardi di anni fa.

Dall’interno, vediamo questo piano come un arco nel nostro cielo; rappresenta i percorsi generali che il sole, la luna ei pianeti intraprendono nei loro viaggi attraverso i cieli stellati. La chiamiamo “eclittica” perché è lungo questo arco che anche il sole e la luna sembrano viaggiare ed è l’unico luogo in cui possono verificarsi le eclissi.

Anche gli antichi riconoscevano questo arco ma, ovviamente, non ne capivano il significato. Così, hanno ideato 12 raggruppamenti stellari per segnare la sua posizione e lo hanno conosciuto come lo zodiaco tra il quale sembravano vagare i loro dei (i pianeti).

Questa settimana, le costellazioni zodiacali che compaiono all’alba sono (da ovest a est): Vergine, Bilancia, Scorpione, Sagittario, Capricorno, Acquario e Pesci.

E questa settimana gli osservatori del cielo possono trovare sull’eclittica quattro dei cinque pianeti visibili… e la luna!

All’alba, guarda verso il cielo sud-orientale e vedrai il brillante pianeta Venere, con il luminoso Giove in basso a sinistra. In alto a destra si trovano due pianeti ugualmente luminosi: il pianeta rosso Marte e il pianeta dagli anelli Saturno.

Traccia una linea attraverso questi pianeti e delineerai l’eclittica. Poiché questo arco rappresenta anche il percorso generale che la luna prende mentre orbita attorno alla Terra ogni mese, puoi guardare durante la settimana mentre la luna crescente scivola lungo di essa dalla mattina alla mattina.

All’alba del 24 aprile, la luna apparirà appena in basso a destra di Saturno, e il 25 si sarà spostata verso est per apparire appena a metà strada e sotto Marte e Saturno.

Entro il 26 aprile, la falce di luna che si assottiglia si troverà al di sotto e tra Marte e Venere. E il 27 aprile, la luna crescente si troverà appena sotto Giove.

Continua a guardare tutti questi oggetti per un po’ e noterai che si muovono tutti attraverso i cieli. Infatti, la mattina del 30 aprile, Venere e Giove saranno convergenti nel cielo per apparire a meno di mezzo grado l’uno dall’altro; non perdere di vedere entrambi questi pianeti insieme a un telescopio a bassa potenza!

Gli astronomi che non sono consapevoli del funzionamento del nostro sistema solare e del suo aspetto mutevole nel cielo saranno sbalorditi da questo apparente “allineamento” dei pianeti e spesso lo interpreteranno come qualcosa di significato soprannaturale.

Non sono troppo preoccupato, però. I pianeti e la luna si sono comportati in questo modo per miliardi di anni. Se mai non appaiono in questo modo, poi sarò preoccupato!

– Dennis Mammana è uno scrittore di astronomia, autore, docente e fotografo che lavora da sotto i cieli oscuri e limpidi del deserto di Anza-Borrego nell’entroterra della contea di San Diego. Contattalo a [email protected] e connettiti con lui su Facebook: @dennisammana. Clicca qui per leggere le colonne precedenti. Le opinioni espresse sono le sue.

.

Leave a Comment