Giornata della Terra, Insegnamenti e Salvataggio del Pianeta dal 1969

La Giornata della Terra è nata con una missione educativa. Il suo fondatore, Wisconsin Sen. Gaylord Nelson, lo ha chiarito in una lettera al presidente della CBS, raccontando che, “un giorno, all’inizio di agosto 1969, mi venne in mente l’idea che avremmo potuto ottenere l’attenzione politica organizzando una giornata ambientale a livello nazionale modellata sugli insegnamenti del Vietnam due o tre anni prima».

Il concetto di “teach-in”, che ha avuto origine presso l’Università del Michigan, differisce da altri approcci all’istruzione. Si basa sul dialogo pubblico tra docenti e studenti, con l’obiettivo esplicito di attirare l’attenzione dei media e influenzare la politica, un esercizio per portare la conoscenza a influenzare l’attivismo.


Andra Yeghoian, coordinatrice dell’alfabetizzazione ambientale e della sostenibilità presso il San Mateo County Office of Education, è la prima persona a guidare uno sforzo a livello di contea per integrare i concetti ambientali tra distretti, gradi e curricula. Non sta modellando questo lavoro sul modello “teach-in”, ma vuole che gli studenti lascino le scuole della contea con una comprensione del loro rapporto con il mondo naturale e di come le loro azioni e decisioni possono influenzarlo.

La rete educativa della contea comprende 23 distretti, circa 170 scuole e quasi 94.000 studenti. L’ufficio della contea è co-fondatore della National COVID-19 Outdoor Learning Initiative. Yeghoian è co-presidente della California Environmental Literacy Initiative (CAELI). Questa partnership pubblico-privato lavora per aiutare le scuole della California a fornire un’istruzione che realizzi l’impegno dello stato per l’alfabetizzazione ambientale e rifletta i principi e i concetti ambientali nel suo codice educativo.

Più di recente, Yeghoian ha collaborato con Ten Strands a un progetto per sviluppare risorse del curriculum K-12 sui cambiamenti climatici e la giustizia ambientale. Questo lavoro è supportato da una sovvenzione di 6 milioni di dollari del Dipartimento dell’Educazione della California.

In linea con le origini educative della Giornata della Terra, Yeghoian ha parlato con lui Governare sull’educazione ambientale negli anni 2020 e sulla tensione tra le esigenze di gestione e il ritmo con cui le scuole stanno sviluppando programmi per aiutare gli studenti a comprendere e affrontare le sfide che ci attendono. L’intervista è stata modificata per lunghezza e chiarezza.

La One Planet Schools Challenge dell’Office of Education della contea di San Mateo riconosce gli sforzi innovativi per la sostenibilità.

(Ufficio per l’istruzione della contea di San Mateo)

Governare: A distanza di 50 anni dalla prima Giornata della Terra, come definiresti la necessità dell’educazione ambientale? Dobbiamo intensificarlo? La posta in gioco sembra continuare a salire.

Andra Yeghoian: Direi che siamo in una situazione di crisi totale. Non c’è speranza per l’umanità se l’istruzione K-12 non sale a bordo e non inserisce l’alfabetizzazione ambientale e climatica tra le sue tre priorità principali.

Questo sistema controlla il cuore e le menti dell’intera società e, se non è a bordo, come potrebbe l’umanità mettere l’ambiente e il cambiamento climatico tra le loro priorità principali? Dove altro capirebbero che hanno bisogno di farlo?

Non siamo neanche lontanamente vicini a dove dobbiamo essere per risolvere davvero questa crisi. Penso che attualmente diplomiamo circa 500.000 studenti ogni anno in California, e direi che una percentuale molto, molto piccola di quei ragazzi si sta laureando alfabetizzazione ambientale e climatica.

Governare: Hai speranza che questo possa cambiare?

Andra Yeghoian: C’è sicuramente speranza. Il nostro ufficio della contea di San Mateo è stato il primo ufficio della contea a fare un investimento in un modello regionale per catalizzare questo lavoro nelle scuole.

In cinque anni, abbiamo visto grandi investimenti da parte degli uffici della contea per dare priorità a questo lavoro. Circa 8-10 uffici di contea lo hanno fatto e stiamo vedendo sempre più distretti scolastici dare priorità.

Governare: in che modo questo lavoro sta influenzando gli studenti?

Andra Yeghoian: Gestiamo un programma per i giovani nella nostra contea in collaborazione con alcune altre agenzie della contea. Ogni anno fanno domanda da 60 a 70 bambini. Questi ragazzi si autoselezionano per dire: “Mi interessa il clima, ma non ne so abbastanza e sono molto frustrato per non averlo imparato a scuola”.

È lo stesso ogni anno: circa il 90 per cento di loro sente che non c’è niente che possono fare, che non c’è speranza. Quando si diplomano, è il contrario. Il novanta per cento si sente autorizzato a fare la differenza e crede che ci sia speranza, che il cambiamento sia possibile.

Vogliamo che questo accada a scuola, in modo che ogni bambino abbia un accesso equo all’apprendimento dell’ambiente.

Governare: Le lezioni sono state al centro della prima Giornata della Terra. Cosa sta succedendo nel 2022?

Andra Yeghoian: Abbiamo un momento di insegnamento qui. Qualcuno sta davvero insegnando su quel momento insegnabile? Non ne sono sicuro. Non ci sono molte scuole nei distretti scolastici che utilizzano la Settimana della Terra o la Giornata della Terra come momento per insegnare. Un sacco di insegnanti faranno qualcosa quel giorno, ma non direi che c’è un grande sforzo organizzato in tutto lo stato della California.

Su scala più ampia, abbiamo 6 milioni di dollari dallo stato per scrivere un curriculum sulla giustizia climatica e ambientale, in collaborazione con Ten Strands. L’idea è che ci sarà un modello di curriculum per ogni livello scolastico che affronti il ​​cambiamento climatico e la giustizia ambientale. Quel progetto ha ancora due anni, quindi le persone non vedranno quel modello di curriculum fino al 2024.

Andra Yeghoian

Andra Yeghoian: “Non c’è speranza per l’umanità se l’istruzione K-12 non sale a bordo e non inserisce l’alfabetizzazione ambientale e climatica tra le sue tre priorità principali”.

(CALEI)

Governare: Alcuni hanno espresso scetticismo sull’affidabilità della scienza nel contesto della risposta alla pandemia. Vedi qualche rifiuto della scienza del clima?

Andra Yeghoian: Questa è una cosa reale che esiste da anni, ma non ho mai visto nessuno che mi contatti per dire che non dovremmo insegnare l’alfabetizzazione climatica. È difficile per le persone farlo quando così tante comunità in California sono colpite da calore elevato, incendi, siccità e inondazioni. Il cambiamento climatico sta già avvenendo.

Invece è il contrario. Più di 50 organizzazioni sono desiderose di far parte del progetto di curriculum modello e hanno inviato lettere di intenti per farlo.

Governare: ci sono modi in cui il governo federale può sostenere gli sforzi dello stato?

Andra Yeghoian: Apprezzo molto quello che è successo nell’amministrazione Biden e Harris e il suo annuncio di aprile di un grande investimento nelle infrastrutture scolastiche per renderle più resistenti al clima.

È un enorme punto di svolta per il nostro paese che esca dal governo federale. Oggi sono stato in contatto con il Dipartimento dell’Energia con gli educatori di tutto il paese, cercando i modi migliori per spendere questo programma di sovvenzioni da 500 milioni di dollari.

Governare: I progetti di resilienza finanziati non creeranno anche opportunità di apprendimento?

Andra Yeghoian: Assolutamente. Ogni investimento infrastrutturale è un momento di insegnamento. Puoi utilizzare quel campus come laboratorio per l’apprendimento.

Questa è una vittoria per tutti. Non solo stai creando un campus più sano per il pianeta, e per gli studenti e gli insegnanti che vi si trovano, stai creando uno spazio in cui i bambini possono imparare cose come la decarbonizzazione, la resilienza idrica e gli ecosistemi.

Siamo sulla giusta tendenza, ma dobbiamo alzare la scala e accelerare di qualche tacca.

Leave a Comment