Gli esperti mettono in dubbio le affermazioni “verdi” per i veicoli elettrici Michigan

(The Center Square) – Alcuni esperti in questa Giornata della Terra si chiedono se i veicoli elettrici (EV) siano effettivamente così rispettosi dell’ambiente come inizialmente affermato dalle case automobilistiche e dai funzionari del governo.

Nelle parole del Gov. Gretchen Whitmer, le case automobilistiche del Michigan stanno accelerando verso un “futuro tutto elettrico“Nonostante incombenti problemi alla catena di approvvigionamento, carenza di chip e una possibile carenza di batteria.

La scorsa settimana, RJ Scarringe, CEO di Rivian Automotive, ha avvertito i giornalisti di una carenza potenzialmente incombente di materie prime essenziali per la produzione di batterie per veicoli elettrici, che ha aggiunto potrebbe essere un problema più significativo dell’attuale carenza di chip per computer.

“In parole povere, tutta la produzione mondiale di cellule combinata rappresenta ben meno del 10% di ciò di cui avremo bisogno tra 10 anni”, ha detto Scaring la scorsa settimana, secondo il giornale di Wall Street. “Il che significa che dal 90% al 95% della catena di approvvigionamento non esiste”, ha aggiunto.

L’adozione diffusa di veicoli elettrici richiederebbe minerali di terre rare, tra cui cobalto, litio e nichel, che scarseggiano negli Stati Uniti. L’importazione dei minerali, inoltre, suscita problemi etici poiché l’estrazione di minerali di terre rare all’estero spesso comporta il lavoro minorile in schiavitù e può danneggiare l’ambiente.

I principali produttori di litio al mondo sono il Sud America, dove Argentina e Cile forniscono il 93% del litio statunitense. Amnesty International rapporti migliaia di bambini lavoratori estraggono il cobalto per le batterie al litio. Inoltre, un rapporto del Guardian notato che bambini di appena sei anni lavorino nelle miniere.

Sebbene non consumino gas, una singola Tesla richiede sette chilogrammi di litio per il suo pacco batteria, che richiede un’estrazione ad alta intensità energetica dalla salamoia delle saline che può danneggiare l’ambiente e causare scarsità d’acquacome nelle regioni cilene di Atacama e Salar de Hombre Muerto in Argentina, Ronald J. Deibert spiega nel suo libro “Reset: Reclaiming the Internet for a Civil Society”.

Nella Repubblica Democratica del Congo, che produce la maggior parte del cobalto del mondo, i bambini schiavi lavorano spesso nelle miniere.

La maggior parte dei Michiganders non guida veicoli elettrici. L’ufficio del Segretario di Stato conta 5,8 milioni di veicoli a gas, 13.545 veicoli elettrici e 105.651 veicoli ibridi registrati nello stato. Tuttavia, il Michigan ha scaricato più di 1 miliardo di dollari in sussidi per i veicoli elettrici.

Jason Hayes, direttore della politica ambientale presso il Mackinac Center for Public Policy, ha affermato che gli abitanti del Michigan dovrebbero considerare il “pieno impatto ambientale” dei veicoli elettrici.

“I veicoli elettrici sono promossi come la scelta più rispettosa dell’ambiente, perché le valutazioni spesso considerano solo le emissioni di CO2 dal tubo di scappamento”, ha affermato Hayes in una nota.

“Ma i veicoli elettrici hanno la loro quota di CO2 incorporata nei loro processi di produzione e utilizzano sei volte più minerali rispetto ai veicoli convenzionali, molti dei quali devono essere estratti, lavorati e quindi importati dai paesi in via di sviluppo. I veicoli elettrici metteranno inoltre a dura prova la nostra rete elettrica sempre più fragile e dipendente dalle condizioni meteorologiche. È tempo che il governo smetta di dedicarsi agli interessi speciali ecologici e informi onestamente i consumatori sul pieno impatto ambientale dei veicoli elettrici”.

.

Leave a Comment