Il consiglio di amministrazione della contea di Arlington approva i piani di Amazon per PenPlace presso HQ2

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

Amazon inizierà a trasformare un’area non edificata della contea di Arlington nella parte più grande della sua seconda sede aziendale, concludendo un anno di trattative in questo sobborgo della Virginia del Nord tra legislatori, residenti e sviluppatori su come esattamente dovrebbe apparire, sentire e operare il complesso – e come l’azienda dovrebbe interagire con i suoi nuovi vicini.

Sabato i legislatori della contea hanno approvato all’unanimità l’espansione dell’impronta di Amazon nel sito di 10,4 acri a Pentagono City, noto come PenPlace. I piani includono tre edifici per uffici aziendali, padiglioni commerciali, un futuristico vetro Helix, una struttura per l’infanzia e circa 2,75 acri di spazio aperto. (Il fondatore di Amazon Jeff Bezos possiede il Washington Post.)

In un’esaustiva serie di revisioni durata un anno che ha portato al voto, alcuni residenti hanno espresso preoccupazione per il fatto che il sito possa assumere l’atmosfera di un campus aziendale chiuso. Altri hanno affermato che il gigante della tecnologia deve fornire risorse comunitarie aggiuntive per i suoi vicini, come un maggiore supporto per preservare alloggi a prezzi accessibili o spazio per una biblioteca o un centro comunitario.

Gli sviluppatori hanno fatto grandi progetti per Amazon HQ2. Ora tocca a un voto chiave.

Tutti e cinque i membri del consiglio di contea hanno riconosciuto queste preoccupazioni persistenti, affermando che possono e dovrebbero essere affrontate in futuri incontri con i dirigenti di Amazon. Alla fine, tuttavia, hanno convenuto che PenPlace fosse un progetto architettonicamente sorprendente che alzerà il livello delle pratiche di sostenibilità e stimolerà la crescita economica nella contea.

Il “mega-blocco” di PenPlace è uno dei più grandi appezzamenti non sviluppati nel nucleo urbano interno di Washington, e i funzionari dello sviluppo economico affermano che il suo utilizzo da parte di una grande azienda soddisferà gli obiettivi chiave sia per Arlington che per l’azienda. Laddove la contea vedrà maggiori entrate fiscali e più posti di lavoro in un quartiere degli affari in gran parte sottoutilizzato, l’ambiente urbano ricco di transito del sito consentirà all’azienda di attrarre i giovani lavoratori tecnologici da cui dipende.

“Abbiamo già investito in sistemi e infrastrutture [in the Pentagon City neighborhood] per garantire che il livello di attività fosse tenuto in considerazione “, ha affermato Christian Dorsey (D), vicepresidente dell’Arlington County Board. “Questo progetto sta riempiendo quel vuoto, che è estremamente importante da un punto di vista esistenziale”.

Il trasferimento dell’azienda ad Arlington si svolge in un contesto più ampio di preoccupazioni per la gentrificazione e lo sfollamento nella regione di Washington, poiché gli affitti aumentano e i salari non riescono a tenere il passo con il costo della vita sempre più elevato. Ciò ha spinto alcuni critici a chiedere chi alla fine sarà servito dai drammatici cambiamenti in arrivo nell’area.

Ma sabato, il presidente del consiglio di contea Katie Cristol (D) ha offerto una risposta ferma: tutti i residenti di Arlington, ha affermato, vedranno benefici dai piani di Amazon per PenPlace, dalle piccole imprese che avranno più clienti ai lavoratori edili che riceveranno salari competitivi per costruire il complesso.

“Siamo una comunità e ne beneficeremo tutti insieme”, ha detto. “L’opportunità non solo di fornire qualcosa di eccitante per i quartieri vicini, ma di sollevare l’intera contea di Arlington, rende questo progetto una gioia da sostenere”.

Il voto di sabato segna la conclusione di un processo di revisione di 14 mesi guidato dai residenti dei quartieri vicino a PenPlace, che hanno esaminato attentamente i progetti e hanno partecipato a riunioni Zoom di ore per fornire input su tutto, dalla presenza di piste ciclabili intorno al complesso all’uso di vetro a prova di uccelli.

Le persone coinvolte nella revisione hanno elogiato Amazon e il suo sviluppatore, JBG Smith, per aver interagito con i vicini e aver incorporato il loro feedback, in particolare con misure di sostenibilità come i pannelli solari e un percorso alberato “Green Ribbon” che attraversa il complesso. (JBG Smith chiuderà la vendita di PenPlace ad Amazon per $ 198 milioni quest’anno e la società ha affermato che otterrà lo status LEED Platinum per i suoi edifici lì.)

Tuttavia, alcune frustrazioni persistevano: alcuni residenti hanno espresso preoccupazione per la mancanza di piste ciclabili sulla 12th Street South, un’importante arteria che confina con PenPlace. Alcuni temevano che le pratiche di sorveglianza dell’azienda potessero impedire allo spazio verde di fungere da vero spazio pubblico. E altri hanno affermato che Amazon potrebbe fare di più per ripagare la contea per aver consentito edifici la cui altezza e densità superano le regole di zonizzazione.

Alcuni sostenitori del progetto hanno affermato che la presenza di Amazon è destinata a stimolare un ulteriore sviluppo, aggiungendo stock immobiliare a un mercato immobiliare incandescente che non ha abbastanza case a qualsiasi prezzo. La società ha accettato di contribuire con 30 milioni di dollari a un fondo Arlington utilizzato per sovvenzionare la conservazione e la costruzione di alloggi a prezzi accessibili come parte dei negoziati, oltre a un precedente impegno di 20 milioni di dollari nel fondo.

Ma Susan English, che vive nel vicino quartiere di Arlington Ridge, sabato ha detto ai legislatori che il numero di lavoratori sottopagati necessari per gestire il quartier generale – dalle guardie di sicurezza e fornitori di servizi di assistenza all’infanzia ai paesaggisti e al personale di manutenzione – “sostiene per un numero molto più grande contributo.

“Amazon non ha causato la nostra crisi immobiliare”, ha detto, “ma credo che Amazon potrebbe fare molto di più per mitigarla”.

L’accordo della Virginia per attirare l’azienda – fino a 750 milioni di dollari in sussidi diretti in contanti all’azienda – si basa sulla condizione che i nuovi assunti ad Arlington guadagnino in media 150.000 dollari all’anno. Ciò ha suscitato preoccupazioni sul fatto che questi lavoratori tecnologici altamente pagati possano aumentare lo sfollamento. (La scorsa settimana, i dirigenti dell’azienda hanno affermato di aver assunto 5.000 dipendenti aziendali che ora sono assegnati alla sede della Virginia del Nord.)

La spinta all’edilizia abitativa di $ 2 miliardi di Amazon sta per lo più tralasciando i più poveri di Washington

Anche Ben D’Avanzo, che ha rappresentato l’Aurora Highlands Civic Association in un panel di revisione di PenPlace, ha espresso preoccupazione davanti al consiglio di amministrazione per lo spazio verde che sarà il cuore del complesso. Se è nel cuore di un campus aziendale, ha detto, chi finirà per usare effettivamente questo parco?

“I residenti potrebbero ritenere che sia principalmente per l’uso di dipendenti interni, in particolare considerando che è circondato da edifici per uffici”, ha affermato.

Altri hanno affermato che gli altri benefici per la comunità non includono risorse sufficienti per tenere conto della maggiore densità che potrebbe derivare dalla crescita economica della regione. Amazon ha accettato di fornire uno spazio di 28.600 piedi quadrati a PenPlace per ospitare la Arlington Community High School, il cui corpo studentesco è composto in gran parte da adulti che lavorano, e offrire un uso pubblico limitato del suo spazio per conferenze.

Matt Mattauszek, un pianificatore di sviluppo per la contea, ha affermato in un’intervista di questo mese che i negoziati con altri sviluppatori nell’area potrebbero finire per generare ulteriori benefici richiesti dai vicini, come una biblioteca più grande, una scuola elementare e un centro comunitario.

Il voto che ha coinvolto MetPark nel dicembre 2019 ha dovuto affrontare un’opposizione più organizzata, in gran parte da parte dei sindacati edili che avevano chiesto all’azienda di adottare un “contratto di lavoro a progetto”, che avrebbe consentito ai sindacati di applicare protezioni salariali e altri standard di lavoro. Amazon alla fine ha adottato una serie di standard di lavoro che vengono invece applicati da un gruppo di terze parti.

Le questioni lavorative sono state in gran parte assenti dalle discussioni intorno a PenPlace, anche se un relatore sabato, Raul Castro, un organizzatore del Metropolitan Regional Council of Carpenters, ha anche invitato l’azienda ad adottare standard simili nei suoi magazzini e data center. I lavoratori di un magazzino Amazon a Staten Island hanno votato per il sindacato questo mese, una grande vittoria per il movimento operaio statunitense.

Leave a Comment