NLRB fa causa a Starbucks per rappresaglia contro 3 lavoratori coinvolti nella sindacalizzazione: NPR

Sullo sfondo si vede una caffetteria Starbucks mentre le persone si riuniscono per una manifestazione e marciano a Seattle sabato.

Jason Redmond / AFP tramite Getty Images


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Jason Redmond / AFP tramite Getty Images


Sullo sfondo si vede una caffetteria Starbucks mentre le persone si riuniscono per una manifestazione e marciano a Seattle sabato.

Jason Redmond / AFP tramite Getty Images

Il National Labor Relations Board ha citato in giudizio la catena di caffetterie Starbucks per presunte ritorsioni contro tre dipendenti coinvolti nell’organizzazione di un sindacato.

Un lavoratore è stato disciplinato, sospeso e dimesso; un altro è stato “congedato in modo costruttivo” e un terzo è stato messo in congedo non retribuito dopo che la società ha revocato “gli alloggi concessi di recente”, ha affermato l’NLRB in un comunicato stampa.

Cornele Overstreet, direttore della regione NLRB con sede a Phoenix, ha chiesto venerdì alla Corte distrettuale degli Stati Uniti di reintegrare immediatamente i dipendenti con i loro soliti orari e sistemazioni, tra le altre richieste.

“I dipendenti hanno il diritto fondamentale di scegliere se vogliono o meno essere rappresentati dal sindacato senza restrizioni o coercizioni da parte del loro datore di lavoro”, ha affermato Overstreet in una nota.

“La fiducia dei dipendenti Starbucks a livello nazionale nella democrazia sul posto di lavoro non verrà ripristinata a meno che questi dipendenti non vengano immediatamente reintegrati sotto la protezione di un’ordinanza del tribunale federale”, ha aggiunto.

In una dichiarazione a NPR, Starbucks ha affermato di essere “del tutto in disaccordo[s]”con le affermazioni avanzate dall’ufficio del lavoro nella causa.

“Questi partner sono stati licenziati perché hanno violato le nostre politiche stabilite. In alcuni casi, hanno anche violato la legge statale”, ha affermato un portavoce di Starbucks. “L’interesse di un partner per la rappresentanza sindacale non lo esenta dagli standard che abbiamo messo in atto per proteggere i partner, i clienti e le comunità che serviamo”. Starbucks si riferisce ai suoi dipendenti come “partner”.

La società ha affermato di aver anche presentato due accuse di pratica lavorativa sleale contro la Union Workers United per “proteggere la sicurezza fisica e il benessere emotivo” di dipendenti e clienti.

Starbucks ha affermato di voler anche “chiarire che le intimidazioni, il bullismo e le molestie che stiamo vedendo da parte di alcuni organizzatori sindacali non sono accettabili”.

Da parte sua, Workers United afferma di aver presentato 80 delle proprie accuse di pratiche di lavoro sleali contro Starbucks in tutto il paese. “La verità è che Starbucks è al lavoro mentre stanno lanciando una campagna anti-sindacale aggressiva senza precedenti contro i lavoratori, incluso il licenziamento di oltre 19 leader sindacali in tutto il paese”, ha affermato un portavoce sindacale in una dichiarazione a NPR.

Ventotto negozi Starbucks in tutto il paese hanno votato per formare un sindacato su 31 negozi che hanno votato, afferma Workers United. Più di 220 in 31 stati hanno chiesto le elezioni sindacali.

Leave a Comment