Si dice che le GPU NVIDIA AD102 che alimentano la serie GeForce RTX 40 di nuova generazione si attaccheranno al protocollo PCIe Gen 4.0

Si prevede che le schede grafiche della serie GeForce RTX 40 di NVIDIA basate sull’architettura GPU Ada Lovelace manterranno la loro attuale conformità PCIe Gen 4.0, come riportato da Kopite7kimi:.

Schede grafiche NVIDIA GeForce RTX 40 “GPU AD102” per mantenere la conformità PCIe Gen 4.0

NVIDIA lancerà le sue schede grafiche della serie GeForce RTX 40 basate sulla nuovissima architettura GPU Ada Lovelace entro la fine dell’anno. Le specifiche e le configurazioni specifiche per la lineup delle schede grafiche sono già trapelate ma il design della scheda stessa è un aspetto più interessante.

Le ammiraglie della GPU NVIDIA AD102 per consumare quantità assurde di energia: Gaming GeForce RTX 4090 a 600 W TBP e workstation RTX L6000 a 375 W TBP

Finora, sappiamo che le schede grafiche della serie NVIDIA GeForce RTX 40 adotteranno il nuovo connettore 12PVHPWR a 16 pin conforme ATX 3.0 che consente un assorbimento fino a 600 W attraverso una nuova interfaccia del connettore di alimentazione PCIe Gen 5. Questo connettore di alimentazione è già presente sulla scheda grafica GeForce RTX 3090 Ti e attualmente consente un assorbimento fino a 450 W tramite un triplo adattatore a 8 pin. Ma c’è un altro aspetto che consente la piena conformità PCIe Gen 5.0 ed è il connettore di interfaccia stesso.

Attualmente, le moderne schede grafiche comunicano con la CPU tramite il protocollo PCIe Gen 4.0. Il protocollo PCIe Gen 4.0 consente 64 GB/s di larghezza di banda totale e 32 GB/s bidirezionale. Ma le ultime piattaforme di Intel e AMD supportano il nuovissimo protocollo di interfaccia PCIe Gen 5.0. Questo nuovo standard consente fino a 128 GB/s di larghezza di banda totale e 64 GB/s bidirezionale. Ciò essenzialmente raddoppierà la larghezza di banda, ma sembra che le prossime schede grafiche o almeno le schede grafiche GeForce RTX 40 di fascia alta basate sulla GPU AD102 non disporranno ancora dell’interfaccia PCIe Gen 5.0.

Sulla base di un tweet di Kopite7kimi, l’imminente gamma GeForce RTX 40 manterrà il protocollo PCIe Gen 4.0, una mossa audace di NVIDIA per non aver saltato sullo standard di nuova generazione anche se lo stanno facendo nel segmento HPC dove la loro GPU Hopper sarà tra i primi a utilizzare il nuovo protocollo. Ora ha senso che la gamma HPC lo disponga perché i server richiedono molta larghezza di banda e il protocollo Gen 5.0 aiuterà quegli ambienti. Per quanto riguarda i consumatori, l’interfaccia PCIe Gen 5.0 è semplicemente troppa larghezza di banda e le attuali GPU devono ancora valutare completamente l’interfaccia PCIe Gen 4.0.

Si presume che NVIDIA inizi a testare la sua GPU di nuova generazione più veloce, l’AD102, per la scheda grafica GeForce RTX 4090, dotata di memoria GDDR6X a 24 Gbps

Ora avere PCIe Gen 4.0 fa ben sperare per la formazione entry-level che non deve preoccuparsi di colli di bottiglia se sono dotati di corsie inferiori come nel caso delle serie Radeon RX 6500 e RX 6400 che quando si passa alla generazione 3 standard terminano con larghezza di banda grafica inferiore a quella richiesta, con conseguenti scarse prestazioni rispetto allo standard conforme allo standard PCIe Gen 4.0. Se la gamma di fascia alta non sta morendo di fame lo standard Gen 4.0, la formazione di fascia bassa è ben lungi dal raggiungere la soglia massima. Finora, non possiamo dire con certezza se NVIDIA manterrà davvero PCIe Gen 4.0 sulle sue imminenti schede della serie RTX 40, ma ciò potrebbe cambiare poiché il marketing fa come avere il logo PCIe Gen 5.0 per le nuove schede.

A parte il supporto PCIe Gen 5.0 e PCIe Gen 4.0, sembra che NVIDIA apporterà importanti cambiamenti anche al modo in cui i suoi core CUDA sono organizzati all’interno dell’architettura Ada Lovelace. Le GPU per la serie GeForce RTX 40 non saranno solo un semplice aumento del core CUDA di Ampere, ma potrebbero includere una gamma di nuovi core a precisione mista che non sono ancora dettagliati. La formazione è ancora a pochi mesi dall’introduzione quindi molto potrebbe cambiare ma faremo in modo di tenervi aggiornati.

GPU NVIDIA CUDA (RUMORED) Preliminare:

GPU: TU102: GA102: AD102:
SKU di punta: RTX 2080 Ti: RTX 3090 Ti: RTX 4090?
Architettura: Turing: Ampere: Ada Lovelace:
Processi: TSMC 12nm NFF: Samsung 8nm: TSMC 5 nm:
La dimensione: 754 mm2: 628 mm2: ~ 600 mm2:
Cluster di elaborazione grafica (GPC) 6: 7: 12:
Cluster di elaborazione delle texture (TPC) 36: 42: 72:
Multiprocessori in streaming (SM) 72: 84: 144:
Nuclei CUDA: 4608: 10752: 18432:
Cache L2: 6 MB: 6 MB: 96 MB:
TFLOP teorici: 16 TFLOP: 40 TFLOP: ~ 90 TFLOP?
Tipo di memoria: GDDR6: GDDR6X: GDDR6X:
Capacità di memoria: 11 GB (2080 Ti) 24 GB (3090 Ti) 24 GB (4090?)
Velocità di memoria: 14 Gbps: 21 Gbps: 24 Gbps?
Banda di memoria: 616 GB/s: 1.008 GB/s: 1152 GB/s?
Bus di memoria: 384 bit: 384 bit: 384 bit:
Interfaccia PCIe: PCIe Gen 3.0: PCIe Gen 4.0: PCIe Gen 4.0:
TGP: 250 W: 350 W: 600 W?
Liberare: sett. 2018: settembre 20: 2H 2022 (da confermare)

Fonte di notizie: Scheda video:

Leave a Comment