La NASA decolla dall’Australia Outback con un lancio “storico”.

Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico

Il primo lancio in assoluto della NASA da un sito commerciale al di fuori degli Stati Uniti è decollato dall’Outback australiano alla fine di domenica, in un momento “storico” per l’industria spaziale del paese.

Nel primo dei tre lanci pianificati dall’Arnhem Space Center, il razzo, che trasportava una tecnologia paragonata a un “mini telescopio Hubble”, è decollato e ha fatto esplodere circa 350 chilometri (218 miglia) nel cielo notturno.

“È un’occasione importante per noi come azienda in particolare, ma è storica per l’Australia”, ha detto all’AFP Michael Jones, CEO di Equatorial Launch Australia, prima del decollo.

Jones, la cui società possiede e gestisce il sito di lancio nell’estremo nord dell’Australia, lo ha descritto come una festa di “coming out” per l’industria spaziale del paese e ha affermato che la possibilità di lavorare con la NASA è stata una pietra miliare per le aziende spaziali commerciali del paese.

Dopo una serie di ritardi dovuti a pioggia e vento, il razzo dal suono suborbitale si è librato nel cielo per studiare i raggi X emanati dai sistemi Alpha Centauri A e B.

Dopo aver raggiunto il suo apogeo, il carico utile del razzo era quello di acquisire dati sui sistemi stellari prima di tornare sulla terra con il paracadutismo.

Secondo la NASA, il lancio offre uno sguardo unico sui sistemi distanti e ha sbloccato nuove possibilità per gli scienziati.

“Siamo entusiasti di poter lanciare importanti missioni scientifiche dall’emisfero australe e vedere obiettivi che non possiamo ottenere dagli Stati Uniti”, ha detto Nicky Fox, direttore della divisione di eliofisica della NASA a Washington, annunciando la missione.

Jones ha affermato che la posizione unica ha reso difficili i preparativi, con anni di lavoro per ottenere l’approvazione normativa e la necessità di trasportare razzi su chiatte fino al sito di lancio, a circa 28 ore di auto da Darwin, nell’Australia settentrionale.

“Penso che per la squadra sarà, sai, un enorme sollievo che sia stato fatto”, ha detto.

Ma con il prossimo lancio già incombente il 4 luglio, la rottura sarebbe di breve durata.

“Dobbiamo, sai, rispolverarci, prenderci un giorno libero e poi riprenderci in preparazione per il prossimo lancio perché è altrettanto importante”.

È il primo razzo della NASA lanciato dall’Australia dal 1995 e il progetto è stato salutato come l’inizio di una “nuova era” per l’industria spaziale del paese dal primo ministro Anthony Albanese.


La NASA lancerà 3 razzi dal porto spaziale australiano privato


© 2022 AFP

Citazione: La NASA decolla dall’Australia Outback con un lancio “storico” (2022, 27 giugno) recuperato il 27 giugno 2022 da https://phys.org/news/2022-06-nasa-blasts-australian-outback-historic.html

Questo documento è soggetto a copyright. Al di fuori di qualsiasi correttezza commerciale a fini di studio o ricerca privati, nessuna parte può essere riprodotta senza il permesso scritto. Il contenuto è fornito a solo scopo informativo.

Leave a Comment