Il fotografo amatoriale vince l’inaugurazione degli Urban Wildlife Photography Awards

27 giugno 2022

Il fotografo amatoriale Andrew Interisano, che lavora nella pubblicità digitale, ha vinto l’inaugurazione degli Urban Wildlife Photography Awards per la sua immagine di due Coyote in una strada suburbana poco illuminata in Ontario, Canada.

I premi fotografici a ingresso gratuito sono stati organizzati dalla piattaforma fotografica globale con sede a Londra Picfair per onorare una tendenza duratura nel fotografare la fauna selvatica urbana, che è proliferata durante i blocchi di Covid.

Il concorso ha visto oltre 6.000 fotografi, da hobbisti a professionisti, presentare i loro scatti da ogni continente del pianeta.

Le voci includevano animali tra cui piccioni, volpi, lucertole e scoiattoli che si godevano la vita cittadina, da Londra a Melbourne.

Giuria

I vincitori sono stati decisi dal responsabile dei contenuti di Picfair, Philip Mowbray e da giudici ospiti, tra cui i fotografi naturalisti professionisti Melissa Groo (USA), Andrew Budziak (Canada) e Will Burrard-Lucas (Regno Unito), oltre alla scrittrice e autrice di fauna selvatica urbana Florence Wilkinson (Regno Unito). ).

Dell’immagine vincitrice complessiva, il giudice Melissa Groo ha commentato, ‘La composizione e l’atmosfera di questa foto sono meravigliosi. Adoro il gioco tra la luce e l’oscurità, e gli occhi luminosi e inquietanti, quasi sinistri, del coyote nell’oscurità. Anche prima di leggere la didascalia, puoi dire che c’è una storia che si sta svolgendo qui. E apprezzo molto il desiderio del fotografo – dopo aver afferrato alcuni fotogrammi – di abbassare la fotocamera e vivere appieno un momento davvero speciale e selvaggio.’

Vedi sotto per scoprire le storie dietro le principali immagini vincitrici


Vincitore assoluto

Appuntamento notturno di Andrew Interisano (Canada)

Date Night – il vincitore assoluto degli Urban Wildlife Photography Awards

Il vincitore assoluto, il 31enne Andrew Interisano, ha spiegato la storia dietro la sua immagine, “Ho pensato che fosse stata la mia macchina ad aver attirato la loro attenzione mentre svoltavo l’angolo, e forse all’inizio era successo, ma mentre abbassavo il finestrino ho sentito che era un altro gruppo di coyote ululanti che aveva suscitato il loro interesse. Ho parcheggiato, spento il motore e sono andato freneticamente a lavorare con la fotocamera… tuttavia, nella fretta di quel momento sono stato presto costretto a mettere giù la fotocamera e immergermi nella scena.

Man mano che i centri urbani diventano più rispettosi dell’ambiente e accoglienti per la fauna selvatica, è sempre più imperativo che loro e gli individui si assumano la responsabilità quando si tratta di educare alla convivenza etica con la fauna selvatica urbana. C’è stato molto dibattito nella città di Niagara-on-the-Lake per quanto riguarda la popolazione di coyote a causa di alcuni recenti litigi con cani di piccola taglia e i loro proprietari, tra cui mio fratello e il suo barboncino in miniatura, Gordie.

Questi alterchi di solito accadono perché i coyote vengono nutriti, direttamente o indirettamente dagli umani, il che incoraggia e aumenta la loro tolleranza di vicinanza alle persone, aprendo così la porta a queste creature per essere ingiustamente demonizzate. Non è un’impresa facile, ma credo che tutto questo possa essere mitigato attraverso una pianificazione urbana etica, la sensibilizzazione e l’istruzione pubblica e un’applicazione più rigorosa delle leggi sull’alimentazione della fauna selvatica.’

Interisano ha vinto una fotocamera Nikon Z6 II con obiettivo 24-70 mm (del valore di £ 2649), un abbonamento Picfair Plus a vita (del valore di £ 90 all’anno) e il suo scatto vincente come una stampa incorniciata 30×20 cm.


Categoria vita notturna

Vincitore – Life Beyond the Sewer di Austin Montero (USA)

Life Beyond The Sewer - vincitore nella categoria Nightlight degli inaugurali Urban Wildlife Photography Awards

Life Beyond The Sewer – vincitore, categoria Nightlight, Urban Wildlife Photography Awards

Una fotografia di un topo che emerge da una fogna cittadina in Messico, ha vinto la categoria Vita notturna. Austin Montero ha spiegato, “In precedenza mi sono concentrato sulla ricerca del comportamento degli squali e sulla fotografia di animali nelle lande selvagge come hobby. Ma la pandemia mi ha costretto a rimanere in una piccola città negli ultimi due anni. Questo mi ha portato a trovare diversi animali utilizzando diverse parti della nostra città. Sono stato sorpreso di vedere il numero di strutture urbane utilizzate da molte specie. Si riparano sotto i ponti, si muovono attraverso gli acquedotti o nidificano lungo le strade. Ma di solito non ce ne accorgiamo.’


Categoria Luce diurna

Vincitore – Finestra sulla salina di Mano Aliczki (Ungheria)

Finestra sulla salina - vincitore nella categoria Daylight degli Urban Wildlife Photography Awards

Finestra sulla salina – vincitore, categoria Daylight, Urban Wildlife Photography Awards

Questa immagine di un fenicottero scattata in vacanza in Italia dallo zoologo ungherese Mano Aliczki, che ha rivelato, ‘Ho trascorso una breve vacanza in Sardegna, in Italia, una bellissima isola del Mediterraneo famosa per le sue enormi colonie di fenicotteri maggiori. Mentre studiavo l’argomento prima del viaggio, mi sono reso conto che un ex sito di evaporazione del sale è stato trasformato in un parco nazionale appena fuori Cagliari, la città più grande dell’isola.

Questo parco nazionale della Sardegna ospita una delle più grandi colonie di fenicotteri dell’isola e consente la fotografia di fenicotteri con la città e le strutture di evaporazione del sale ormai abbandonate come sfondo, creando interessanti opportunità compositive. Sono riuscito a cogliere il momento in cui un fenicottero che si nutre è entrato in una struttura di legno in un argine su una salina.


Voglia di vederti qui categoria

Vincitore – Trash Panda di Jill Finney (Canada)

Trash Panda - vincitore, categoria Fancy Seeing You Here, Urban Wildlife Photography Awards

Trash Panda – vincitore, categoria Fancy Seeing You Here, Urban Wildlife Photography Awards

La categoria è stata decisa da un voto pubblico sui social media, è andata a un’immagine di un procione in un burrone vicino a una stazione della metropolitana catturata dalla fotografa Jill Finney, che ha realizzato il suo sogno di diventare una fotografa naturalistica solo durante il blocco.

Finney ha rivelato, ‘Ho sognato di fotografare la fauna selvatica sin da quando ero un ragazzino e ho iniziato a fotografare seriamente solo all’età di quasi 50 anni, durante il lockdown covid quando ho deciso che era ora di realizzare i miei sogni di Nat Geo, anche se si trattava solo di scoiattoli nel cortile. ‘


Altre voci degne di nota

Altre immagini degne di nota includono l’immagine spettrale di una volpe urbana della fotografa disabile Jenny-Louise Read alle 2 del mattino nel Kent, una foto illuminata in modo impeccabile di un piccione di notte catturata nel centro di Londra dallo studente di fisica di 16 anni Oliver Schultz e quello che sembra un L’omaggio dell’uccello dalle gambe lunghe al famigerato schizzo del “Ministero delle passeggiate sciocche” dei Monty Python in Australia.


Urban Fox di Jenny-Louise Read (Regno Unito)

Urban Fox di Jenny-Louise Read

Urban Fox di Jenny-Louise Read

Leggi rivelato, “Sono uscito per scattare questa foto poiché le volpi, sebbene comuni nella maggior parte del mio paese, si vedono raramente qui. Soprattutto per me, silenziosi cacciatori di fantasmi nella notte! Volevo catturare lo stile sgangherato della strada e la personalità esclusiva delle mie volpi locali. Sono un fotografo disabile con un braccio, quindi il mio obiettivo attraverso la mia fotografia è a) creare foto straordinarie delle creature più magiche del nostro mondo e b) mostrare al mondo che essere disabile non significa che non sia in grado! ‘


Illuminato da Oliver Schultz (Regno Unito)

Illuminato da Oliver Schultz

Illuminato da Oliver Schultz

Schultz ha spiegato, «Stavo tornando da Victoria Station in una fredda sera inglese e l’ora del crepuscolo stava svanendo. C’era una brezza gelida che fendeva l’aria, e mentre mi guardavo intorno, ho visto un piccione solitario rannicchiato contro una luce calda, che aspettava solo che passasse la notte.’


Calcio di punizione di Cheryl Rogers (Australia)

Calcio di punizione di Cheryl Rogers

Calcio di punizione di Cheryl Rogers

Rogers ha spiegato, “Questa è la foto di un uccello Brolga nativo australiano.”


Premi di categoria

I vincitori di categoria hanno vinto uno zaino Everyday 20L, una cinghia scorrevole e un treppiede in fibra di carbonio di Peak Design (il premio della categoria Daylight, del valore di oltre £ 850), un pacchetto Garden Camera Trap di Camptraptions (il premio della categoria Nightlife, del valore di £ 354) e 500 di Buoni MPB (il premio della categoria Fancy Seeing You Here).

Tutti hanno ricevuto abbonamenti Picfair Plus a vita (del valore di £ 90 all’anno) e i loro scatti vincitori come stampe incorniciate 30×20 cm.

Sfondo dei premi

Le immagini virali della fauna selvatica urbana sono proliferate durante il culmine della pandemia e il fascino per le istantanee di animali selvatici nelle nostre città ha continuato a crescere.

Il numero di immagini di Urban Wildlife su Picfair è più che quadruplicato dal 2019 e City Nature Challenge, Uno dei più grandi database globali di fauna selvatica urbana, ha registrato un record di 1,2 milioni di osservazioni l’anno scorso.

Visualizza tutti i vincitori

È possibile visualizzare una galleria di tutti i finalisti e vincitori sul sito Web di Picfair.

Puoi acquistare le stampe delle immagini vincitrici: tutti i profitti Picfair sulle vendite di stampe andranno all’organizzazione no-profit per la conservazione globale Re: wild.


Articoli Correlati:

Fotografare la fauna notturna – volpe rossa

L’incredibile immagine dell’orango “sottosopra” vince il premio per la foto della fauna selvatica

Le migliori fotocamere per la fotografia naturalistica 2022

I migliori obiettivi per la fotografia naturalistica nel 2022


Segui AP su Facebook, TwitterInstagram e YouTube.

sottoscrivisottoscrivi

Leave a Comment