La volpe artica trovata a Soddy-Daisy mostra perché tenere la fauna selvatica come animali domestici può essere un problema

Un’organizzazione di salvataggio della fauna selvatica di Chattanooga la scorsa settimana ha ricevuto una chiamata da una donna Soddy-Daisy che ha scoperto quella che credeva fosse una volpe argentata che scalpitava alla sua porta sul retro, cercando di entrare.

“Ovviamente, non è una cosa normale da fare per una volpe”, ha detto Juniper Russo, direttore esecutivo del gruppo, noto come For Fox Sake.

Russo ha detto che l’animale – una volpe artica non autoctona – è stato probabilmente ottenuto da qualcuno nella zona come animale domestico.

La volpe, che i riabilitatori hanno chiamato Cooper, non aveva un microchip, quindi Russo ha pubblicato le foto della volpe sui social media per vedere se poteva rintracciare il suo proprietario legale.

Il post alla fine ha raggiunto l’ultimo proprietario di Cooper, che ha detto che la volpe è stata acquisita da un amico che stava trascurando l’animale.

Il custode temporaneo di Cooper aveva costruito un recinto di rete metallica da utilizzare come casa a breve termine per la volpe, che è scappata e si è diretta verso il cortile del vicino, che ha contattato For Fox Sake.

Il custode temporaneo ha concordato con Russo che spostare Cooper in un santuario era nel migliore interesse della volpe, e Russo è stato in grado di trovare una casa a lungo termine per Cooper a Exotic Pet Wonderland, una struttura faunistica di Knoxville.

“Lavoriamo a stretto contatto, perché riceviamo spesso chiamate su animali esotici e c’è molta sovrapposizione tra ciò che noi due facciamo”, ha detto Russo al telefono di Exotic Pet Wonderland.

(LEGGI DI PIÙ: I riabilitatori della fauna selvatica dell’area di Chattanooga aiutano a prendersi cura degli animali bisognosi)

Foto di Juniper Russo / Cooper, una volpe artica trovata fuori dal suo recinto la scorsa settimana a Soddy-Daisy, ha una nuova casa a Exotic Pet Wonderland a Knoxville, Tennessee.

Qualsiasi fauna selvatica allevata in cattività – anche se è originaria della zona – legalmente non può essere riabilitata e rilasciata in natura nel Tennessee, quindi Russo si rivolge spesso a Exotic Pet Wonderland quando è alla ricerca di case a lungo termine per la fauna selvatica allevata in cattività . , ha detto.

Non è raro che le persone che acquistano una volpe come animale domestico decidano in seguito di non essere in grado di prendersi cura dell’animale, e Linsey Hembree, fondatrice di Exotic Pet Wonderland, ha detto in un’intervista telefonica di aver accolto sette di queste volpi come proprietaria privata prima di iniziare il santuario nel 2019.

“Il bisogno era troppo grande per farlo solo come individuo”, ha detto Hembree, che ora ha più di 30 volpi che vivono nel santuario. “Ci sono sempre più persone che prendono questi animali ogni anno e, la maggior parte delle volte, non sanno cosa stanno facendo con loro. Ogni anno, ci si arrende sempre di più”.

Russo ha detto che For Fox Sake riceve anche circa 30 chiamate all’anno da persone che hanno “rapito” piccoli volpi selvatici per tenerli come animali domestici prima di rendersi conto che è più difficile prendersi cura delle volpi di quanto pensassero.

Gli animali che non sono stati allevati in cattività possono continuare a vivere a For Fox Sake e servire come animali educativi, essere collocati in uno zoo o essere riabilitati e rilasciati in natura se sono ancora molto giovani, ha detto.

La maggior parte delle volpi di Exotic Pet Wonderland sono volpi artiche, che secondo Hembree sono legali da possedere in Tennessee senza un permesso. Ha detto che le specie autoctone, comprese le volpi rosse e grigie, richiedono un permesso e il permesso è facile da ottenere.

Ha detto che sta lavorando con i funzionari della Tennessee Wildlife Resources Agency per trovare modi per ridurre il numero crescente di volpi da compagnia che hanno bisogno di nuove case una volta che i loro proprietari si rendono conto che non hanno le risorse necessarie per prendersi cura di loro.

“Abbiamo sempre detto che quasi tutte le volpi che le persone acquistano in primavera, quando sono nate, non vedranno la prossima primavera con il loro proprietario”, ha detto Hembree, aggiungendo l’età media delle volpi che vengono a vivere a il santuario dopo essere stato ceduto dai loro proprietari è di 212 giorni. “È un enorme problema in crescita per un animale di cui è molto più difficile prendersi cura di un semplice cane o gatto, o anche di un esotico più piccolo. C’è molto che va nella loro cura”.

Russo ha detto che ciò che travolge la maggior parte dei proprietari di volpi è l’odore degli animali.

“Sia le volpi artiche che le volpi rosse puzzano in alto cielo, e non c’è modo possibile di abbassarle”, ha detto.

Le volpi hanno ghiandole che producono un forte odore di muschio, ha detto Russo, e anche la loro urina ha un odore molto muschiato.

“Quando sono tenuti in casa, tendono a contrassegnare praticamente tutto ciò che pensano sia loro, incluso il letto e il tappeto del loro proprietario”, ha detto.

Le volpi possono diventare più aggressive quando raggiungono la pubertà e spesso non sono così coccolose come vorrebbero i loro proprietari, ha detto Russo.

“Non è colpa loro”, ha detto. “È solo che questo è un animale selvatico che non è realmente attrezzato per vivere in una casa umana ed essere trattato come un gatto o un cane”.

Sia For Fox Sake che Exotic Pet Wonderland sono organizzazioni senza scopo di lucro. Per ulteriori informazioni, visitare forfoxsakewildlife.com o exoticpetwonderland.org.

Contatta Emily Crisman a ecrisman@timesfreepress.com o 423-757-6508.

Leave a Comment