Il cervo che nuota avvistato nella baia non è una sorpresa per gli esperti di fauna selvatica

Un cervo nuota sotto il ponte di Verrazzano verso Jamestown nel passaggio ovest della baia di Narragansett ad agosto. LIZ REINSANT-LATAILLE/FACEBOOK

L’autunno è arrivato, fai attenzione ai cervi. E questo vale anche per i diportisti.

La carreggiata arriverà con le foglie che cadono quando l’estate volge al termine, il che significa che i dollari inizieranno ad accoppiarsi.

La carreggiata è solitamente accompagnata da segnali stradali che avvertono i conducenti di cervi, e mentre gli automobilisti sulle strade di Jamestown sono stati addestrati a tenere d’occhio i cervi, lo stesso potrebbe valere per i diportisti nella baia.

Un agosto 29 post su una pagina Facebook della comunità di Jamestown di Liz Reinsant-Lataille includevano l’immagine di un cervo che nuota nel Passaggio Ovest con il ponte di Verrazzano sullo sfondo.

“Ho visto questo cervo nuotare dalla terraferma a Jamestown la scorsa settimana”, ha scritto. “C’è una prima per ogni cosa.”

Il post ha ricevuto 260 Mi piace, 27 condivisioni e 59 commenti, che è relativamente popolare per la pagina della community. Si pone anche la domanda se i cervi siano nuotatori naturali.

Secondo David Kalb, un biologo della fauna selvatica supervisore presso il Dipartimento di gestione ambientale del Rhode Island, i cervi dalla coda bianca sono buoni nuotatori e nuotano per distanze più lunghe e in acque più profonde di quanto ci si possa aspettare per un grande mammifero terrestre.

“Non sono super veloci in acqua, ma sono certamente in grado di spostarsi su lunghe distanze”, ha detto. “I cervi hanno una resistenza incredibile. Possono fare molta strada prima di stancarsi. Miles non è una domanda”.

I cervi nuotano anche come mezzo di uscita per evitare i predatori e Kalb ha visto nuotare attraverso corpi idrici per evitare dollari aggressivi nella stagione degli amori. I cervi, inoltre, nuotano per esplorare o spostarsi in un’altra area per un migliore habitat o disponibilità di cibo, che è probabilmente il modo in cui sono arrivati ​​​​all’isola di Conanicut in primo luogo.

Simile ai cani, i cervi usano le zampe anteriori e posteriori per nuotare, ma le loro gambe sono strette e non possono nuotare velocemente come un canino. I cervi possono nuotare fino a 15 mph e fino a 10 miglia, secondo Deer World, un sito web citato da PBS, National Geographic e dall’Università del Michigan. Mentre i cervi possono essere avvistati mentre nuotano in estate, Kalb ha detto che è più facile per loro nuotare con il loro mantello invernale grigio piuttosto che con la loro pelliccia estiva bruno-rossastra.

“Il cappotto invernale è cavo, quindi i capelli hanno effettivamente aria all’interno”, ha detto. “Per questo motivo, hanno un ottimo fattore di galleggiamento. I capelli non sono densi come, diciamo, un castoro dove non si bagneranno, ma sono cavi e caldi in modo che possano entrare in acqua, nuotare e uscire e stare abbastanza a proprio agio.

Alcune specie di cervi possono nuotare meglio del cervo dalla coda bianca che si trova nel Rhode Island, come il cervo sika del Giappone, che ha una corporatura più tozza e vive in un ambiente umido e paludoso.

I cervi possono essere trovati sulla maggior parte delle isole di Narragansett Bay, comprese quelle che non sono popolate da umani, come Dutch, Gould e Patience. Le isole più piccole nella baia, come le isole Spar e Goat, non hanno una popolazione di cervi, hanno detto i funzionari.

Un’isola che è improbabile che i cervi raggiungano nuotando è Block Island. La popolazione di cervi è stata introdotta dagli esseri umani nel 1967 e ora ce n’è una sovrabbondanza a New Shoreham. Kalb ha detto che sarebbe stato difficile per loro nuotare a quella distanza, che è di almeno 15 miglia dalla terraferma Rhode Island.

Kalb ha detto che i cervi probabilmente hanno raggiunto per la prima volta le isole della baia di Narragansett nuotando o camminando quando la baia si è congelata durante l’inverno.

I cervi possono essere avvistati mentre nuotano nella baia tutto l’anno. Sebbene il DEM riceva rapporti dal pubblico sui cervi che nuotano, non tiene traccia di quegli avvistamenti e non si sa dove siano più comunemente avvistati nelle acque del Rhode Island. Kalb ha detto di aver sentito di rapporti una volta ogni pochi anni.

Kalb ha detto che chiunque vedesse dei cervi nuotare nella baia dovrebbe dare all’animale il suo spazio. Secondo i regolamenti di caccia dell’agenzia, la caccia o l’inseguimento di un cervo è vietato mentre sta nuotando in qualsiasi acque del Rhode Island. È improbabile che i cervi siano in pericolo mentre nuotano, ed è più probabile che un cervo malato o ferito trovi un posto a terra per riposare invece di entrare in acqua.

“Se un cervo va in acqua, probabilmente ha una ragione per farlo”, ha detto. “Un cervo in cattive condizioni probabilmente non entrerà in acqua sapendo che staranno lottando”.

L’anno scorso, un gruppo di diportisti ha trovato un cervo che nuotava vicino al molo di Ann Street a Newport che sembrava loro in pericolo. Si stava dirigendo verso un’area dove credevano potesse annegare. Dopo aver rimosso l’animale dall’acqua, lo hanno portato al Fort Adams State Park e lo hanno liberato.

Leave a Comment