Cinque motivi per cui i PCO hanno successo con i servizi di controllo della fauna selvatica

CLEVELAND – Mentre i PCO fanno il punto sulle loro attività, molti di loro aggiungono servizi di controllo della fauna selvatica o compiono sforzi concertati per far crescere questo segmento di attività.

I servizi di controllo della fauna selvatica sono visti come un segmento in crescita per un certo numero di PCO e il 2022 è stato un buon anno per i servizi di controllo della fauna selvatica.

Secondo un recente sondaggio PCT Reader, oltre l’80% degli intervistati ha affermato di aver registrato nell’ultimo anno un aumento significativo (56%) o modesto (25%) delle richieste di servizi di gestione della fauna selvatica, mentre solo il 6% ha riferito che questo lavoro è stato piatto o che stavano facendo meno lavoro sulla fauna selvatica (12%).

“Il business della fauna selvatica quest’anno è aumentato rispetto allo scorso anno e ai due anni precedenti”, ha affermato Dennis Mastrolia, proprietario di Dennis the Menace Pest Control, Lynn, Mass.

Modern Exterminating, Columbia, SC, ha lanciato i servizi per la fauna selvatica quest’estate quando ha assunto uno specialista e il proprietario Glenn Matthews ha detto: “Pensavo che forse sarebbe stato impegnato per metà del tempo, ma è stato impegnato a tempo pieno”.

Alla Custom West Pest Solutions Missoula, Mont., il proprietario Nate Nunnally ha dichiarato: “Quest’anno mi aspetto che tra il 35 e il 40 percento dei nostri ricavi lordi provenga dalla fauna selvatica. [services].”

I PCO contattati da PCT hanno citato cinque motivi per cui il mercato del controllo della fauna selvatica è forte.

UNA POPOLAZIONE PIÙ TRANSITORIA. Poiché le persone migrano in diverse parti del paese, spesso non sono preparate per i parassiti della fauna selvatica nella loro nuova posizione trasferita.

Columbia, Carolina del Sud, è un’area in rapida crescita con persone che si trasferiscono in quest’area dal Midwest e dal Nordest per un clima migliore, tasse più basse e un costo della vita inferiore. “Stiamo vedendo un sacco di persone trasferirsi qui. Stiamo assistendo alla crescita di molti nuovi sviluppi residenziali e di nuovi affari”, ha affermato Matthews. “Molte chiamate provengono da proprietari di case di nuova costruzione. Mentre stanno disboscando le terre, si stanno spostando in aree dove [wildlife pest] abitare.”

Allo stesso modo, Mastrolia ha detto nella sua zona (Lynn, Mass.), “Si stanno costruendo edifici; gli sviluppi suburbani sono ora ovunque “.

Nunnally ha detto che il Montana ha visto un afflusso di case di riposo da un milione di dollari. “Ci sono persone che si trasferiscono qui, pagando cifre ridicole per gli immobili, e non vogliono problemi con i parassiti. Ma se vivrai nella tua capanna da un milione di dollari nel cielo, su nei boschi o vicino al lago, avrai problemi con i parassiti. Quindi, avranno bisogno di noi.

PROBLEMI DI COSTRUZIONE. Tim Leatherman, presidente di Perfection Pest Control, Union, Ken., la cui compagnia serve l’area di Cincinnati/Northern Kentucky, ha detto di aver osservato costruzioni scadenti nelle case che serve. “Mi sembra che molte delle strutture non siano costruite come dovrebbero essere. Troveremo molti ingressi per procioni e scoiattoli. E, naturalmente, pipistrelli. Troviamo un sacco di ingressi per i pipistrelli.

Nel Montana, Nunnally ha affermato che non è raro che le persone costruiscano capanne di tronchi da un milione di dollari, senza rendersi conto di quanto possa essere difficile isolare i parassiti, in particolare i pipistrelli.

“Gli appaltatori, e talvolta anche gli specialisti di chiusure di cabine, non capiscono cosa ci vuole per sigillare una capanna di tronchi, quindi veniamo chiamati per finire il lavoro”, ha detto.

TRASFERITE DEL PERSONALE STRATEGICO. I PCO stanno pensando in modo più strategico quando si tratta di assumere, abbinando le competenze alle posizioni.

Per anni, Matthews aveva voluto avviare un’attività di fauna selvatica, ma è stato solo quando ha trovato uno specialista, Tony Taylor, che ha fatto la mossa. Taylor ha lavorato per un servizio di parcheggio nel West Virginia e inizialmente ha fatto domanda per una posizione di tecnico. Quando Matthews ha esaminato il background di Taylor, ha pensato che sarebbe stata la persona ideale per avviare la sua attività di fauna selvatica. “Sembrava davvero d’accordo con il desiderio di iniziare qualcosa di suo. Quindi siamo appena partiti da lì. Ho preso uno dei nostri camion e l’abbiamo jiggerato con la fauna selvatica [tools and materials] su di esso “, ha detto Matthews.

Nunnally attribuisce anche la crescita della sua azienda al suo team. “Ho un ragazzo sulla quarantina ed è stato anche un appaltatore. Può fare a pezzi un intradosso di una cabina da un milione di dollari e rimetterlo insieme come se non fosse mai stato lì.

MARKETING INTELLIGENTE. I PCO sono anche più strategici quando si tratta di marketing. Jerry Swoboda di Swoboda Pest & Termite Control, College Station, Texas, ha dichiarato: “Uno dei maggiori problemi con l’ottenimento [wildlife] l’azienda si assicura che tu abbia le parole di ricerca giuste nel tuo profilo Google.”

Swoboda ha detto che la sua azienda fa molte rimozioni di serpenti e armadilli nella sua zona. Sebbene abbia affermato che il controllo della fauna selvatica è stato piatto quest’anno, pensa che le cose riprenderanno una volta che il clima si raffredderà.

Perfection Pest ha aggiunto i servizi di controllo della fauna selvatica tre anni fa e il presidente Tim Leatherman ha affermato che i rivestimenti per veicoli della sua azienda, che presentano un procione, sono stati uno strumento di marketing di successo. “Quando entriamo in un quartiere, abbiamo effettivamente visto persone fotografare i nostri camion. Ci chiameranno e diranno: “Abbiamo visto il tuo camion nel quartiere”.

PRATICHE DELL’ERA COVID. Come altri segmenti, il controllo della fauna selvatica è stato influenzato da COVID.

I pasti all’aperto, in particolare, sono stati citati come motivo per cui alcuni parassiti della fauna selvatica (ad esempio, roditori e procioni) stanno diventando più problematici nei conti commerciali.

“Alcuni inquilini e residenti, almeno nelle nostre zone, sembrano essere più rilassati nello smaltimento dei rifiuti e nei principi di esclusione”, ha detto Mastrolia.

E poiché le persone hanno trascorso più tempo a casa durante il blocco, hanno anche osservato più problemi con la fauna selvatica nella loro casa e nella loro proprietà

Leave a Comment