Colonna: smantellamento dei muri per la fauna selvatica in Colorado

Anche se non sono mai stato un cacciatore di selvaggina grossa, ho ucciso tre cervi in ​​Colorado e probabilmente ho fatto venire un terribile mal di testa a un alce toro. Per non parlare della mia carneficina tra conigli e altre creature più piccole.

Le auto erano la mia arma, non le pistole.

Guidare al tramonto o nella notte buia produrrà inevitabilmente uno stretto contatto con la fauna selvatica, grande e piccola, su molte strade e autostrade. Anche la luce del giorno ha i suoi pericoli.

Il Colorado sta ora ridefinendo quel limite rischioso e frastagliato tra l’habitat della fauna selvatica e il viaggio ad alta velocità che diamo per scontato. I legislatori statali hanno lanciato un messaggio l’anno scorso quando hanno stanziato 5 milioni di dollari per la connettività della fauna selvatica che coinvolge autostrade in aree ad alta priorità.

Alla fine di dicembre, le agenzie statali hanno identificato sette luoghi in cui verranno spesi quei soldi. Si va dall’Interstate 25 a sud di Colorado Springs all’autostrada 13 a nord di Craig, vicino a dove entra nel Wyoming. Verranno installate nuove recinzioni e tecnologia radar. L’autostrada 550 a nord di Ridgway avrà un sottopassaggio.

Il vaso non era abbastanza profondo da produrre cavalcavia come due che attraversano la Highway 9 tra Silverthorne e Kremmling o uno tra Pagosa Springs e Durango. Ma $ 750.000 sono stati assegnati al lavoro di progettazione per gli incroci della I-25 vicino a Raton Pass con un importo simile per la progettazione di un incrocio I-70 vicino a Vail Pass.

In questo e in altri modi, il Colorado può competere meglio per una fetta dei 350 milioni di dollari stanziati dal Congresso nell’Infrastructure Investment and Jobs Act del 2021 per una migliore connettività della fauna selvatica.

Questo è in cima al cavalcavia della I-25 previsto per il segmento tra Castle Rock e Monument per completare i quattro sottopassi installati nel progetto di ampliamento degli ultimi anni.

Stiamo facendo perno sul modo in cui consideriamo le strade e l’habitat della fauna selvatica.Siamo stati a lungo spinti a proteggere le vite umane e le nostre proprietà riducendo le collisioni. Le nostre prospettive si sono allargate. La sicurezza umana è ancora importante, ma anche la vita delle creature.

Quando abbiamo costruito il nostro sistema autostradale interstatale tra il 1956 e, con il completamento della I-70 attraverso il Glenwood Canyon, nel 1992, abbiamo prestato poca attenzione alla fauna selvatica. C’erano delle eccezioni, come lo stretto sottopassaggio per i cervi a West Vail installato nel 1969.

I biologi negli anni ’90 hanno iniziato a enfatizzare le autostrade come demolitori di case. L’espansione delle reti stradali, hanno detto, stava creando isole di habitat per la fauna selvatica. L’habitat frammentato porta a pool genetici ridotti e, all’estremo, alla minaccia di estinzione di specie in alcune aree, chiamata estirpazione.

La I-70 è diventata il tendone per questo. I biologi della fauna selvatica iniziarono a chiamarlo il “Muro di Berlino per la fauna selvatica”. L’adeguatezza di quella frase è stata vividamente illustrata nel 1999 quando una lince trapiantata rilasciata pochi mesi prima ha cercato di attraversare la I-70 vicino a Vail Pass. Era morto.

Con quell’immagine grafica in mente, i biologi della fauna selvatica hanno tenuto un concorso internazionale nel 2011 coinvolgendo I-70. L’obiettivo, almeno in parte realizzato, era quello di scoprire materiali e design meno costosi.

Il ritmo del Colorado è accelerato da uno studio del 2014 che documenta il declino delle popolazioni di cervi muli del versante occidentale. Nel 2019 un Gov. La Polis ha emesso un ordine esecutivo alle agenzie statali ordinandole di lavorare insieme per risolvere i problemi di ecologia stradale.

Due cavalcavia per la fauna selvatica insieme a sottopassaggi e recinzioni a nord di Silverthorne completati nel 2017 sono stati esempi preziosi. Gli studi hanno mostrato una riduzione del 90% delle collisioni.

“Una riduzione immediata dall’80 al 90% è piuttosto tipica per queste strutture”, afferma Tony Cady, responsabile della pianificazione e dell’ambiente per il Dipartimento dei trasporti del Colorado.

Le agenzie statali, lavorando con gruppi senza scopo di lucro e altri, hanno elaborato i dati per delineare i segmenti stradali prioritari del 5% dello stato. Questi dati potrebbero dare al Colorado un vantaggio nell’accesso ai fondi federali.

I due studi hanno trovato 48 segmenti ad alta priorità sul versante occidentale e 90 a est del Continental Divide, comprese le Grandi Pianure, riferisce Michelle Cowardin, biologa della fauna selvatica per Colorado Parks and Wildlife. Le aree di Craig e Meeker hanno molte strade ad alta priorità, ma anche gran parte della I-76 tra Fort Morgan e Julesburg ha molti segmenti ad alta priorità.

Alcune giurisdizioni stanno andando più in profondità. La contea di Eagle ha completato uno studio sulla connettività della fauna selvatica e nell’area di Aspen, un’organizzazione no profit chiamata Safe Passages ha ottenuto finanziamenti per iniziare a identificare i luoghi con la massima priorità nelle valli di Roaring Fork e Crystal River.

Questi nuovi studi attestano un cambiamento negli atteggiamenti del pubblico. Rob Ament del Western Transportation Institute della Montana State University afferma che la connettività della fauna selvatica sta diventando istituzionalizzata nel modo in cui pensiamo ai corridoi di trasporto. Invece di una stravaganza, dice, le traversate stanno diventando un costo per fare affari.

Questo sta accadendo anche a livello internazionale. “Il mio mondo sta esplodendo”, ha detto mentre recitava incroci per elefanti in Bangladesh, tigri in Tailandia e lavori per altre specie in Argentina, Nepal e Mongolia.

Se per certi versi ci vorrà molto tempo, stiamo ridefinendo il rapporto tra autostrade e fauna selvatica.

Dai un’occhiata ad altri lavori di Allen Best sui cambiamenti climatici, la transizione energetica e altri argomenti su BigPivots.com.

.

Leave a Comment